4 C
Milano
27. 01. 2021 14:10

Fontana: «Terza ondata? Spero si riesca a controllare. Per questo ci siamo cautelati con la scuola»

Fontana torna a parlare di zona rossa e vaccini: le dichiarazioni

Più letti

La Commissione Europea pensa ad una zona “rosso scuro”: di cosa si tratta?

La Commissione Europea sta pensando all'istituzione di una "zona rosso scuro", la quale potrebbe coincidere con una singola regione...

Maran e una “pazza idea” per Piazza Luigi di Savoia: ecco come sarà trasformata

L'assessore all'Urbanistica Pierfrancesco Maran lancia quella che lui stesso definisce una "pazza idea": piazza Luigi di Savoia trasformata in...

Berlusconi non si presenta al processo Ruby Ter: mistero sulle sue condizioni di salute

Berlusconi non si è presentato all'udienza per il processo Ruby Ter a Milano. Il suo legale Federico Cecconi all'inizio...

Intervistata alla trasmissione “Mattino 5”, il presidente Fontana ha parlato nuovamente dell’ipotesi zona rossa per la Lombardia.

Le dichiarazioni. «I parametri più rigidi imposti dall’ultimo decreto legge ci avvicinano alla possibilità della zona rossa – ha dichiarato Fontana -. Il nostro indice Rt è 1,24 e la nuova soglia è stata fissata ad 1,25. A meno che i dati non migliorino in settimana andremo incontro a questo scenario».

Sulle cause del nuovo peggioramento il governatore non ha dubbi. «È ormai accertato che tutte le possibilità di ampliare la socialità aumentano i contagi – ha sottolineato Fontana -. Abbiamo passato due settimane in zona gialla. Siamo costretti ad un tipo di vita che comporta un peggioramento di questa situazione».

Su una possibile terza ondata, Fondata si dichiara fiducioso. «Spero che si riesca a controllare – ha affermato -. Per questo abbiamo accettato la cautela sulla scuola e le regole del periodo natalizio. Devo dire che i lombardi sono stati bravi nel rispettarle».

fontana

Vaccino. Sui ritardi nel programma di vaccinazione, il presidente rimanda al mittente le accuse. «Sono state diffuse notizie sbagliate – ha ribadito Fontana -. Nessuno ci ha detto dal governo di fare una corsa a chi arriva primo. Abbiamo sottoscritto un programma e finiremo le nostre vaccinazioni entro il 25. Aumentare la velocità potrebbe causare problemi: ci si potrebbe trovare nella condizione di non avere poi sufficienti vaccini per il richiamo».

 

In breve

La Commissione Europea pensa ad una zona “rosso scuro”: di cosa si tratta?

La Commissione Europea sta pensando all'istituzione di una "zona rosso scuro", la quale potrebbe coincidere con una singola regione...

Potrebbe interessarti