19 C
Milano
29. 09. 2021 03:34

Franceschini dice “no” al pubblico a Sanremo: Amadeus lascia il Festival?

Franceschini non vuole il pubblico all'Ariston: pronto il ribaltone al Festival?

Più letti

Il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini non è assolutamente disposto a fare concessioni al Festival di Sanremo in tema di pubblico. E lo chiarisce esplicitamente attraverso un tweet: «Il Teatro Ariston di Sanremo è un teatro come tutti gli altri e quindi, come ha chiarito ieri il ministro Roberto Speranza , il pubblico, pagante, gratuito o di figuranti, potrà tornare solo quando le norme lo consentiranno per tutti i teatri e cinema. Speriamo il prima possibile».

Reazione. L’oggetto della discordia tra ministero e Festival è proprio la presenza del pubblico in sala, o per meglio dire i figuranti. L’Ariston vorrebbe essere equiparato ad uno studio televisivo, dove sono ammesse comparse e figuranti, come spiega lo stesso Dpcm. «Alle trasmissioni televisive non si applica il divieto previsto per gli spettacoli – si legge nel testo di legge -, perché la presenza di pubblico in studio rappresenta soltanto un elemento coreografico e comunque strettamente funzionale alla trasmissione».

Dopo le polemiche dei giorni scorsi da parte di attori e registi, anche il ministero dei Beni Culturali sembra essersi allineato sulle posizioni del mondo dello spettacolo. La decisione di non permettere la presenza del pubblico durante il Festival potrebbe però causare un ribaltone: secondo quanto riporta Andkronos, emerge da alcune fonti vicine all’organizzazione del Festival, che Amadeus stia pensando di ritirarsi dal ruolo di direttore artistico.

In breve

Bollettino regionale, calano i posti occupati in terapia intensiva: Milano, +56 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 345 con la percentuale tra tamponi eseguiti (63.638 oggi) e positivi...