Gallera: «Il crush non è lontano»

Gallera: «Il crush non è lontano»
Gallera: «Il crush non è lontano»

«Oggi sono più ottimista perché vedo un Paese più consapevole, ma le terapie intensive e gli ospedali non potranno reggere all’infinito. In Lombardia il momento di crush non è lontano. Io posso dire che le nostre donne e i nostri uomini faranno di tutto per impedire che questo arrivi e reggere giorno per giorno finché vedremo questa curva scendere, ma abbiamo bisogno che scenda il prima possibile».

 

E’ quanto detto dall’assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera. E ha aggiunto: «Oggi abbiamo bisogno di prendere provvedimenti forti e rallentare, non fermare, il cuore del Paese. È importante capire che bisogna intervenire prima».

Le richieste. «Noi chiediamo che entro oggi ci sia la forza e il coraggio di seguire le indicazioni che arrivano dal territorio e di raccogliere subito queste nostre proposte, perché gli interventi che facciamo oggi daranno un risultato fra 7-8 giorni – ha aggiunto -. Faremo uno sforzo straordinario per fa sì che il sistema regga per 7-8 giorni, per dare le risposte a tutti, ma non possiamo immaginare di reggere 15-20 giorni, avere ancora balbettii o tentennamenti per due o tre giorni prima di assumere i provvedimenti. Abbiamo bisogno di risposte immediate e tempestive», ha aggiunto concludendo: «Noi ci muoviamo sui dati dell’Istituto superiore di sanità e dei nostri tecnici, le nostre richieste non vengono sull’onda dell’emotività. Siamo sicuri che avranno un riscontro, speriamo oggi perché ogni ora è importante».

Gallera: «Il crush non è lontano»
Gallera: «Il crush non è lontano»

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here