22.1 C
Milano
22. 06. 2021 09:36

La rassicurazione di Gallera sui vaccini: «Tempi corretti»

In un'intervista esclusiva a Mi-Tomorrow Gallera fa il punto sulla situazione vaccini

Più letti

In Lombardia la situazione dei vaccini anti influenzali sembra molto caotica quest’anno. Ma l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera non ha dubbi: «Siamo coperti, anche più del necessario».

Cosa è successo con le gare andate deserte?
«Nessuna gara è andata deserta, chiariamolo. Sono state effettuate due gare e l’ultima è stata regolarmente assegnata. Quella precedente aveva tempi incompatibili con le esigenze».

Giulio Gallera
Giulio Gallera

I vaccini quindi arriveranno?
«La situazione è perfetta. Lo era prima e lo è ancora di più adesso. Avevamo già due milioni e mezzo di dosi, che erano sufficienti per coprire le nostre esigenze. Adesso abbiamo altre 500mila dosi. Siamo perfettamente in linea con la situazione nazionale e con quanto fatto dalle altre Regioni».

Chi parla di criticità quindi sbaglia?
«Non ci sarà alcuna criticità. Con le altre dosi in arrivo siamo iper coperti».

Eppure c’è chi dice che ci sarebbero intere fasce della popolazione scoperte…
«Non è assolutamente vero. Le fasce d’età che in base a quanto disposto dal ministero devono ricevere il vaccino sono coperte, e lo sono anche quelle semplicemente raccomandate. Inoltre avremo la possibilità di vaccinare tutti i cittadini over 60 e tutti i bambini, gratuitamente».

Quando partirà la campagna vaccinale?
«Partiremo sicuramente nella seconda metà di ottobre, a giorni sarà reso pubblico il calendario. Tutto è perfettamente in regola, sia nei tempi sia nei modi».

Insomma, i tempi sono in linea con gli altri anni?
«Assolutamente sì, il picco dell’influenza è atteso tra gennaio e febbraio. Quindi il vaccino non va fatto troppo presto. Fra la fine di ottobre e l’inizio di novembre è il momento adatto».

In breve

A Milano un giardino in memoria di Nilde Iotti

Alla presenza dell’assessore alla Cultura Filippo Del Corno, del Presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolé e dell’assessora alla Cultura...