18.3 C
Milano
24. 06. 2021 06:10

L’attacco di Galli: «A 69 anni sono senza vaccino antinfluenzale, inconcepibile»

Più letti

«Il sottoscritto è un operatore sanitario, ha 69 anni e qualche piccolo fattore di rischio aggiuntivo, come essere un vecchio asmatico, ma a giovedì il vaccino antinfluenzale nel nostro ospedale – a giovedì, non so se sia arrivato venerdì – non era ancora arrivato». Lo ha detto il primario del Sacco di Milano Massimo Galli a Rete 4.

Attacco. «È un ritardo inconcepibile e che non depone bene sulle capacità organizzative che dovremmo ricostruire – che avremmo già dovuto fare come ha fatto la Spagna – per poter davvero utilizzare bene i vaccini anti-Coronavirus che mi auguro – ha specificato il responsabile delle malattie infettive del Sacco – possano arrivare molto presto ed essere efficaci».

Emergenza. «Temo che ci sia un po’ di confusione o almeno c’è nella mia testa», ha aggiunto Massimo Galli, parlando dei dati delle terapie intensive. «Non so – ha spiegato – quanto si tratti di dati precisi sull’occupazione dei letti, quindi su chi attualmente è ricoverato in rianimazione nelle terapie intensive o si tratti di nuovi ricoveri che non tengono conto del turn-over, dei pazienti che stando meglio vengono trasferiti in reparti a minor intensità di cure e purtroppo che tengono conto o meno di chi non ce l’ha fatta, perché la maggior parte dei decessi sono riscontrati nelle intensive».

In breve

A Milano una via dedicata all’inventore dell’Amuchina

Domani, giovedì 24 giugno, nel quartiere Ortica di Milano verrà intitolata una via ad Oronzio De Nora, ingegnere industriale...