24.9 C
Milano
02. 08. 2021 21:41

GionnyScandal: «In quarantena porto da mangiare alle famiglie povere di Meda»

«Ciao ragazzi, nel mio piccolo ho deciso di aiutare tutte quelle persone che con questa emergenza non possono permettersi nemmeno di fare la spesa»

Più letti

Il rapper GionnyScandal, milanese di adozione, ha dato il via ad una personale iniziativa solidale per sostenere le persone più in difficoltà della città di Meda, dove vive.

 

 

«È un’iniziativa del tutto personale — racconta GionnyScandal — non ci sono dietro associazioni o enti pubblici, è tutto a mie spese. Mi reco personalmente al supermercato e riempio il carrello con beni di prima necessità. Li porto a casa mia, dove preparo i sacchetti e parto per la consegna con la mia auto. Sono già stato contattato da una ventina di persone, soprattutto famiglie con bambini». Al rapper sono arrivate richieste anche dalla città di Milano che, tuttavia, non può soddisfare a causa delle restrizione sugli spostamenti.

Più umani. GionnyScandal, che aveva condiviso con il pubblico, giusto una manciata di mesi fa, il suo album emo trap Black Mood, riflette anche sull’importanza dei rapporti umani in queste giornate difficili «Non è sempre tutto rosa e fiori come il mondo dei social ci vuole far credere. Dovremmo usare i social per iniziative come queste, perché penso sia arrivato il momento di essere un po’ più umani, indipendentemente dal colore della pelle, dalla nazionalità, dalla classe sociale. Sarebbe bello che tutti facessero un’opera di bene per chi ne ha più bisogno».

Mail. Il rapper di Meda ha creato (appositamente per gestire la sua iniziativa) l’indirizzo mail scandalbooking@gmail.com «Chi ha estremamente bisogno di aiuto può inviarmi una mail. Basta scrivere nel testo il proprio indirizzo e il nome. Mi occuperò io personalmente di portare un po’ di spesa, gratuitamente».

Agire. Come tanti altri progetti solidali, l’idea è nata durante questi giorni di isolamento obbligatorio «Sono in casa come tutti e mentre lavoravo al mio nuovo disco ho pensato cosa potessi fare per chi cerca aiuto. Ho chiamato il mio manager e abbiamo realizzato il video. Non è un incontro dei fan con l’artista – tiene a precisare GionnyScandal –  non è un firmacopie. È una semplice opera di bene, perché sono arrivato alla conclusione che quando qualcuno può fare qualcosa, deve farlo».

In breve

Bollettino regionale, tasso di positività in crescita: Milano, +44 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 326 con la percentuale tra tamponi eseguiti (10.511 oggi) e positivi...