17.9 C
Milano
07. 05. 2021 13:11

Greta come Anna Frank, il paragone di Sala che non piace. Il centrodestra: «Chieda scusa alla Comunità Ebraica»

Il paragone del primo cittadino non è piaciuto alle opposizioni: la polemica

Più letti

Greta Thunberg come Anna Frank. A proporre il paragone il sindaco Beppe Sala, in occasione delle riprese al Piccolo Teatro del docu-film “Anne Frank. Vite Parallele”, che sarà trasmesso su Rai Uno domani sera, sabato 23 gennaio, per celebrare la Giornata della Memoria.

Le dichiarazioni. «Penso che Anne sia stata un’anticipatrice della presenza femminile in così giovane età – ha detto Sala -. Viene naturale pensare a Greta Thunberg, perché sono due storie di coraggio enorme in cui si parte dalla cosa più semplice che c’è e si arriva a un risultato simile. Quando una donna, pure in giovane età, decide di intraprendere un’impresa apparentemente disperata, spesso ha più coraggio e quindi, anche da questo punto di vista, è un messaggio di grande contemporaneità».

Dichiarazioni che però non sono per nulla piaciute all’opposizione cittadina del centrodestra. Il consigliere di Forza Italia Fabrizio De Pasquale ha affermato: «A pochi giorni dalla giornata della Memoria, il sindaco di Milano ha espresso un paragone vergognoso e imbarazzante su Anna Frank banalizzando la immane tragedia della Shoah. Credo debba chiedere scusa alla Comunità Ebraica Milanese»

 

In breve

Milano, le Comunali si giocano anche sul tema della maternità: posizioni a confronto

La festa della mamma è l’occasione per considerare come le istituzioni stiano lavorando per agevolare le maternità. Dalle interviste...