8.9 C
Milano
18. 04. 2021 07:03

Gualtieri: «Sulla cassa integrazione abbiamo chiesto di accelerare»

Più letti

Da “Decreto Aprile” a “Decreto Rilancio“. Pur non essendoci ancora un documento ufficiale, ma solo una bozza di 258 articoli, sembrano certe alcune nuove misure a sostegno delle imprese e dell’economia.

Aziende. «Abboneremo il saldo e acconto dell’Irap di giugno, ha promesso il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri parlando delle misure per le imprese -. Ci saranno dei ristori a fondo perduto per tutte le imprese fino a 5 milioni di fatturato: si arriverà fino a 62.000 euro possibili, che verranno erogati con bonifico da parte dell’Agenzia delle Entrate».

Cassa integrazione. «Abbiamo fatto un intervento massiccio, abbiamo stanziato a marzo risorse per coprire tutta la cig per tutti lavoratori – ha aggiunto Gualtieri -. Molti la stanno prendendo ma alcuni milioni no e questo riguarda la cig in deroga che è una procedura regionale che prevede una serie di passaggi e che si è rivelata troppo lunga. Non va bene, e abbiamo chiesto all’Inps di preparare delle norme che saranno nel decreto per accelerare queste procedure».

Prestiti. «Sulla liquidità stiamo migliorando – ha spiegato ancora il ministro -, i numeri sono incoraggianti, ma vogliamo fare più e chiediamo un impegno maggiore al sistema bancario».

Altre misure. Nel decreto si prevede inoltre un premio fino a 1.000 euro per tutti gli operatori sanitari, medici, infermieri, tecnici, in prima linea contro il coronavirus. E’ prevista la cancellazione definitiva delle clausole di salvaguardia che prevedevano aumenti di Iva e accise a partire dal 2021 ed è confermato anche il rinvio al 2021 di sugar e plastic tax.

In breve

Milano, presidio no vax senza mascherina in Duomo: sessanta multe

Circa trecento persone, per la maggior parte senza mascherina, si sono radunate nel pomeriggio di sabato in piazza Duomo...