18.9 C
Milano
18. 05. 2021 21:54

“Guerra” agli antiabortisti a colpi di cartellone: a Milano manifesti pro pillola RU486

In giro per Milano alcuni manifesti a sostegno della pillola abortiva: le immagini

Più letti

Nei mesi scorsi aveva fatto scalpore la comparsa di cartelloni in giro per Milano che equiparavano la pillola abortiva Ru486 ad un veleno. Sfruttando lo stesso mezzo di comunicazione in questi giorni è arrivata la contro-iniziativa dell’Uaar, l’Unione Atei Agnostici razionalisti.

Manifesti. Sui cartelloni della città sono stati affissi alcuni poster in cui è presente una ragazza sorridente accompagnata dalla scritta: «Ho scelto di interrompere volontariamente una gravidanza con la terapia farmacologica. L’ho potuto fare in tutta sicurezza. La Ru486 evita il ricovero ospedaliero e l’intervento chirurgico: una scoperta scientifica meravigliosa per la salute delle donne».

Infatti lo scorso agosto, per scelta del ministero della Salute, è stata introdotta la possibilità di interrompere la gravidanza fino alla nona settimana senza necessità di ricovero, ma utilizzando appunto la pillola.

«L’obiettivo è rimuovere lo stigma sull’aborto volontario quale scelta che sarebbe sempre e per tutte sofferta, e passibile di riprovazione sociale – scrivono dall’Uaar- . Una parte della società ancora intrisa di clericalismo e paternalismo guarda alle donne come esseri fragili incapaci di scelte autonome e razionali. Vogliamo ribadire che ogni donna ha diritto di scegliere se abortire o meno, di decidere del proprio corpo e della propria vita e lo Stato ha il dovere di garantire alle donne il diritto di autodeterminarsi e il dovere di mettere a loro disposizione le migliori soluzioni che la scienza prevede».

In breve

Scuola, si riaccende la protesta: occupato il cortile del liceo Parini

Gli studenti tornano a protestare. Questa mattina alcuni studenti del liceo Parini a Milano hanno occupato il cortile dell'istituto...