11.1 C
Milano
23. 10. 2021 04:13

L’indagine della Statale di Milano: sempre più favorevoli all’obbligo vaccinale

L'indagine della Statale di Milano dimostra come le posizioni No Vax si assottigliano sempre più

Più letti

Secondo l’indagine “Response Covid-19” realizzata dalla Statale di Milano la percentuale di italiani favorevoli all’introduzione dell‘obbligo vaccinale supera ormai il 50%. Un balzo in avanti notevoli se si pensa che solo a dicembre i dati si attestavano al 40%.

I dati dell’indagine della Statale di Milano

Anche la disponibilità a vaccinarsi è in continua ascesa: lo scorso dicembre il 60% degli italiani era favorevole alla vaccinazione, mentre a giugno il numero sale all’85%. Le posizioni No Vax vanno invece sempre più assottigliandosi passando al 12% di fine 2020 all’attuale 5%.

Le fasce di età più proponse a vaccinarsi restano gli over 65 e i giovani della fascia 18-24, mentre tra quella tra i 25 e 54 c’è il maggior numero di indecisi e contrati. «I dati sono in netto contrasto con il peso che è attribuito alle posizioni no-vax nel dibattito pubblico», è il secco commento di Cristiano Vezzoni, autore dello studio.

In breve

Alla Triennale c’è “Refocus”, la pandemia raccontata da 40 giovani fotografi

La pandemia raccontata dagli scatti fotografici di 40 giovani fotografi: fino al 21 novembre negli spazi della Triennale di...