12.9 C
Milano
07. 05. 2021 05:19

L’annuncio di IoApro: «Dal 26 aprile tutti riaperti, ovunque e senza coprifuoco»

Più letti

Il neonato movimento “Io Apro” annuncia: «Il 26 aprile riapriremo tutti, in ogni parte d’Italia, senza coprifuoco, pass vaccinali né zone colorate». E’ la “provocazione” al Governo organizzata da parte dei ristoratori che da lunedì si ritroveranno in condizione di rimanere ancora chiusi, visto che il via libera sarà solo nelle zone gialle e solo per i locali con tavoli all’aperto.

Analisi. «La verità è che nell’esecutivo – ribadiscono gli organizzatori – ci sono persone che non hanno mai lavorato e non sanno cosa significhi essere imprenditore”. «In Lombardia, che è la regione più popolosa d’Italia – spiegano – ci sono 675 pazienti in terapia intensiva, pari allo 0,006% della popolazione. Stiamo portando un Paese alla bancarotta per lo zero virgola zero zero. Trascinare l’Italia sul baratro con questi dati è un’assurdità».

La protesta. Da lunedì, dunque, ristoranti, bar, palestre, ma anche sale gioco, parrucchieri ed estetisti «saranno costrette a riaprire per vivere”. Potenzialmente sono 110.000 attività, delle quali 1.800 aderenti finora alla protesta. «Aggiorneremo in tempo reale il nostro sito, con la mappa delle attività che riapriranno», chiosano. E ancora: «La disobbedienza non è un reato». E da lunedì le serrande torneranno a sollevarsi, «senza se e senza ma».

In breve

Milano, scippa sei donne in mezz’ora: tenta la fuga tuffandosi nei Navigli

Un tentativo di rapina che potremmo definire un buco nell'acqua, non solo in senso figurato. Protagonista della vicenda un...