12.5 C
Milano
17. 05. 2021 06:23

Locatelli (CSS) avverte: «Riduzione dei contagi, ma le aperture vanno ponderate»

Più letti

«Per la terza settimana consecutiva c’è una riduzione della diffusione del contagio. Sono, infatti, in miglioramento sia l’incidenza cumulativa di tamponi positivi ogni 100.000 abitanti scesa al valore di 185 contro 239 della settimana precedente e il valore di Rt pure diminuito a 0.92 dal precedente valore di 0.98». L’analisi è del presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli, membro di riferimento del Comitato Tecnico Scientifico del Governo, che, tuttavia, chiede di non abbassare la guardia.

Riaperture. «Questi segnali – spiega l’esperto – indicano che, come atteso, le misure messe in atto hanno consentito di riportare la situazione sotto controllo riducendo la circolazione virale e la pressione sulle strutture sanitarie territoriali». «Ma guai – ammonisce in un’intervista al Corriere della Sera – se pensassimo che siamo completamente fuori dal problema. Ci ritroveremmo alla situazione di metà marzo avendo vanificato settimane di sacrifici per l’intero Paese». Il futuro? «Le aperture vanno certamente fatte per rispondere alla crisi economica e sociale, ma devono essere ben ponderate in funzione dei numeri».

Vaccinazioni. Per quanto riguarda la campagna vaccinale, il presidente del CSS non ha dubbi: «Pensiamo a mettere in sicurezza le persone che corrono i rischi maggiori se infettate dal nuovo coronavirus: i pazienti oltre i 60 anni d’età, in cui si concentrano più del 95% dei decessi, e coloro che hanno note di particolare fragilità per patologia concomitante. Nella categoria «altro» ci sono molte sottocategorie, come i pazienti fragili che non rientrano nelle fasce di età più alte e i loro conviventi, i detenuti, i donatori di sangue, il personale dei laboratori che analizzano i tamponi e molti altri ancora. Se poi vi sono state situazioni in cui qualche furbetto ha saltato la fila, è opportuno che venga fatta luce».

In breve

Fontana conferma le parole di Bertolaso: «Tutti vaccinati entro luglio»

Dopo il consulente Guido Bertolaso anche il governatore Attilio Fontana ha confermato che entro luglio tutti i lombardi riceveranno...