7.7 C
Milano
30. 11. 2020 14:37

A Milano debuttano i bus turistici: che confusione per i milanesi

Sulle linee atm entrano in circolazione i bus turistici: le tratte interessate

Più letti

Milano, gli studenti sono stanchi della Dad: una nuova manifestazione in piazza

Oggi sono tornati sui banchi gli studenti delle seconde  e terze medie. Gli studenti del liceo invece sono ancora...

Blitz dei vandali contro la croce verde di Baggio: chi sono i responsabili?

La Croce Verde Baggio, storica associazione di assistenza meneghina, è stata presa di mira da un gruppo di vandali....

Nuova disavventura per Vittorio Brumotti al Parco delle Groane

Una nuova disavventura per Vittorio Brumotti nel milanese. Questa volta il teatro della vicenda è stato il Parco delle...

Atm ha introdotto per far fronte alla limitata capacità dei mezzi pubblici (50% secondo l’ultimo Dpcm) alcuni bus turistici. Si tratta in tutto di sei linee (oltre alla 48, la 709-Cologno e la 353-Assago sono le principali) che la municipalizzata ha subappaltato ad AirPullman — società che serve parte del Nord-Ovest del milanese e parte della provincia di Monza e Brianza con linee proprie — che a sua volta utilizza mezzi FlixBus, in quanto partner di quest’ultima.

Lamentele. Tuttavia ai passeggeri non piace troppo la soluzione. I mezzi hanno ancora gli stemmi di AirPullman e Flixbus, e di conseguenza gli utenti li scambiano per autobus diretti all’aeroporto. Sulle pensiline poi non è presente alcuna indicazione o avviso. «Con questi bus turistici è impossibile portare un carrellino o borse pesanti – si lamenta un’anziana signora -; in più le persone si confondono, e non vedendo il simbolo di Atm, pensano che la 48 sia stata soppressa o spostata».

bus turistici milano

Altra problematica dei bus turistici è che non sono adatti per le persone in carrozzella e non sono per nulla comodi per le persone anziane. La signora Giulia, aiutata dall’autista a portare su le borse della spesa fa notare: «Certo non è comodo come un autobus normale ma i vecchi adorati tram richiedono uno “sforzo atletico” maggiore; comunque per me il disagio è limitato; forse per una maggiore riconoscibilità basterebbe mettere il logo Atm sull’autobus e ben in vista sulle pensiline, visto che la maggior parte dei passeggeri sono anziani»

 

SCARICA L'AUTOCERTIFICAZIONE SCARICA AUTOCERTIFICAZIONE

In breve

Nuova disavventura per Vittorio Brumotti al Parco delle Groane

Una nuova disavventura per Vittorio Brumotti nel milanese. Questa volta il teatro della vicenda è stato il Parco delle...

Blitz dei vandali contro la croce verde di Baggio: chi sono i responsabili?

La Croce Verde Baggio, storica associazione di assistenza meneghina, è stata presa di mira da un gruppo di vandali. Ieri pomeriggio il blitz: qualcuno,...

Nuova disavventura per Vittorio Brumotti al Parco delle Groane

Una nuova disavventura per Vittorio Brumotti nel milanese. Questa volta il teatro della vicenda è stato il Parco delle Groane tra Castellazzo e Senago,...

Re Giorgio lancia un messaggio ai suoi concittadini: «Io ci sono per Milano»

Lo stilista Giorgio Armani ha deciso di lanciare un messaggio ai suoi concittadini. Per farlo ha deciso di sfruttare cartelloni pubblicitari, pensiline ed inserti...

Milano si regala due nuove piazze: continuano i lavori di riqualificazione

Le piazze di Milano assumono un nuovo volto. Da alcuni mesi a questa parte il progetto "Piazze Aperte" sta cambiando la fisionomia degli spazi...

Potrebbe interessarti