4 C
Milano
16. 01. 2021 18:30

Milano, ancora degrado in periferia: data alle fiamme la discarica di via Vaiano Valle

Le fiamme avvolgono la discarica a cielo aperto nel Parco Sud: il racconto

Più letti

Bollettino regionale, riprende la lenta discesa delle terapie intensive: Milano, +365 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 2.134, di cui 114 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti...

I dubbi del Dpcm: è possibile andare nelle seconde case fuori Regione?

Uno dei principali dubbi del Dpcm appena entrato in vigore resta la possibilità di raggiungere le seconde case. È...

A mezzanotte scatta la zona rossa: Fontana prepara il contro-dossier

A mezzanotte sarà ufficialmente zona rossa in Lombardia e durerà fino al 31 gennaio. Ieri sera il Ministro Speranza...

Nei giorni scorsi avevano fatto scalpore le foto che immortalavano il camion di una nota azienda di arredamento scaricare i propri rifiuti nella discarica abusiva di via Vaiano Valle nella periferia sud-est di Milano. Durante la notte è andato in scena l’ennesimo episodio di degrado: i rifiuti sono stati dati alle fiamme in diversi punti della discarica.

Il rogo. Le origini dell’incendio sono indubbiamente dolose: sono state ritrovate taniche e tracce di materiale infiammabile. A dare l’allarme sono stati gli abitanti della zona dopo la mezzanotte quando si sono accorti delle fiamme che erano ormai alte. È stato necessario un intervento dei vigili del fuoco di circa un’ora per domare le fiamme.

Nella zona è inoltre presente un campo rom con circa 160 nomadi residenti, ma per fortuna le fiamme non hanno raggiunto l’accampamento. Non è la prima volta che si verificano episodi del genere. Tuttavia la situazione di degrado dell’area prosegue da oltre due anni e per il momento non ci sono nuove soluzioni all’orizzonte.

In breve

Milano, un’altra scena di follia: si rifiuta di indossare la mascherina e colpisce un poliziotto

Un uomo ha aggredito un agente semplicemente per esser stato richiamato, in quanto non indossava la mascherina. La folle...

Potrebbe interessarti