26 C
Milano
23. 06. 2021 13:24

Milano, scoperta “fabbrica della droga”: l’eroina torna a far paura

Un maxi blitz ha portato alla scoperta di una fabbrica di eroina a Milano: il racconto

Più letti

La “nera” torna a far paura a Milano. Nei giorni scorsi un blitz dei carabinieri ha portato alla scoperta di una maxi raffineria di eroina in un box di periferia. Al suo interno sono stati sequestrati 250 chili di sostanza da taglio e 42 bottiglie di solventi chimici.

Il blitz. Nelle scorse settimane erano arrivate alcune segnalazioni su strani movimenti in via Ghandi, a due passi dal Cimitero Maggiore. Gli agenti si sono appostati per alcuni giorni notando l’andirivieni sempre delle solite facce e delle stesse auto.

Martedì scorso è scattato il blitz mentre uno dei trafficanti stava spostando nella macchina di un complice un borsone sospetto. L’uomo col borsone è stato immediatamente arrestato, mentre l’altro ha tentato la fuga in macchina, ma dopo un inseguimento rocambolesco, è anche lui finito in manette.

fabbrica eroina milano

Gli uomini arrestati sono due soggetti marocchini di 31 e 51 anni. All’interno del borsone sono stati rivenuti oltre 8 chili di eroina. Poi la perquisizione del box ha permesso di scoprire il resto.

Fenomeno fuori controllo. Molto probabilmente i due malviventi rifornivano le principali piazze di spaccio della città. Nonostante i numerosi blitz dell’anno scorso abbiano portato allo smantellamento del boschetto di Rogoredo, il consumo di eroina è ancora una grave piaga per Milano.

Proprio il 2019, nonostante il successo di tanti sequestri, rappresenta un annus horribilis  per la città, con ben 37 morti per overdose, un dato che non si registrava più da decenni.

In breve

A Milano una via dedicata all’inventore dell’Amuchina

Domani, giovedì 24 giugno, nel quartiere Ortica di Milano verrà intitolata una via ad Oronzio De Nora, ingegnere industriale...