2.5 C
Milano
21. 01. 2021 03:32

Milano, festa illegale nella discoteca di Porta Ticinese: multati

A tradire gli organizzatori una segnalazione anonima: il racconto

Più letti

Bollettino regionale, leggero aumento di ricoveri nei reparti ospedalieri: Milano, +187 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 1.876, di cui 73 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti...

«Basta, siamo stremati», una nuova protesta dei ristoratori: cesti di prodotti scaduti per il Prefetto

I ristoratori sono nuovamente sul piede di guerra. Domani andrà in scena una nuova manifestazione che si svolgerà al...

Terza ondata? Galli: «Al momento non ci sono segnali»

Quando arriverà la terza ondata? Molto probabilmento non ora. Ne è convinto il professor Massimo Galli, direttore del reparto...

Ormai la polizia ci avrà fatto il callo con le feste illegali ai tempi del Covid. L’ultima è avvenuta nella notte tra martedì e mercoledì a Milano. Questa volta però la sede del party non è stato un hotel o un appartamento, ma proprio una discoteca: il Blackout di Porta Ticinese in piena zona movida.

La vicenda. A tradire i partecipanti al party è stata la segnalazione di un cittadino sull’app YouPol, insospettito dalla musica e dagli schiamazzi provenienti dal locale. Arrivati sul posto gli agenti hanno trovato una trentina di persone sulla pista da ballo. Ballavano e consumavano alcolici senza mascherine e senza nessun distanziamento. I partecipanti avevano dai 19 ai 40 anni e sono stati tutti identificati e denunciati per il mancato rispetto delle norme anti-Covid.

Il titolare del Blackout interrogato ha cercato di giustificarsi dicendo che non pensava fosse vietato organizzare feste del genere. Stando a quanto trapela dalla Questura per lui potrebbero esserci sanzioni più severe, oltre alla classica chiusura per qualche giorno e l’ammenda da 400 euro.

In breve

«Venite, ho sparato ad una persona in metro», lo scherzo finito male di un ragazzino milanese

Gli uomini del 118 hanno ricevuto una richiesta d'aiuto lo scorso lunedì: dall'altra parte del telefono qualcuno che affermava...

Potrebbe interessarti