13 C
Milano
24. 10. 2020 02:02

Milano-Genova, un viaggio senza fine per il mare: in coda a passo d’uomo

Secondo weekend d'estate e nuovamente code infinite in direzione Liguria

Più letti

Bollettino regionale, nuovo record di contagi in Lombardia: Milano, +1.126

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 4.916, di cui 305 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti (36.963 oggi)...

Fontana: «Oggi più di 5.000 casi in Lombardia»

Un nuovo record negativo per la Lombardia. Il presidente Fontana ha dato durante una conferenza stampa a Palazzo Lombardia...

Milano, tra coprifuoco ed errori non detti

E’ scattato il coprifuoco in Lombardia, dalle 23 alle 5. Una misura restrittiva chiesta all’unanimità da sindaci e amministratori...

“Tutti al mare”. Beh, non proprio. Il secondo weekend d’estate per i milanesi desiderosi di raggiungere la Liguria è stato una fotocopia di quello precedente: lunghissime code per raggiungere Genova. In alcuni tratti si procedeva a passo d’uomo con una velocità non superiore ai 4 km/h.

Cantieri infiniti. I milanesi che si apprestano a partire devono fare i conti con un’infinità di cantieri. Quelli sul tratto di Pavia, poi verso ad Alessandria ed infine la zona più critica una volta varcato il confine ligure. Lo scenario è “apocalittico”: le carreggiate ridotte ad un’unica corsia e i cartelloni dell’Anas che sembrano prendersi gioco degli automobilisti invitando alla “prudenza”.

I turisti c’entrano poco con questa situazione. Hotel di prim’ordine e seconde case sono quasi tutte vuote: chi ha voglia d’incolonnarsi per mezza giornata e per qualche ora di spiaggia?

«Io ho messo i miei dipendenti in smart working, come nelle settimane del Covid, e a Genova non ci vengo proprio – spiega Gian Enzo Duci, 46 anni, il presidente degli agenti marittimi di tutt’Italia -. In questo weekend di solito c’era il picco delle code ai traghetti. Invece ora sono a mezzo servizio e le code sono in autostrada. Il post-pandemia qui non c’entra. Il problema dura almeno da dicembre, ed è drammatico se perfino i nostri associati più grandi, come i cinesi della Cosco, stanno pensando a porti e a percorsi alternativi».

Treni. Non se la passa meglio chi opta per i treni: code e ritardi per il troppo afflusso. Anche in questo caso la situazione è paradossale. In Lombardia il distanziamento all’interno dei vagoni è obbligatorio, mentre in Liguria no. Di conseguenza si assiste a scene che sarebbero “esilaranti” se non fossimo ai tempi del Covid: treni in marcia con altri treni che li seguono subito dopo, per raccattare nelle singole stazioni i passeggeri in eccesso, quelli costretti a scendere appena entrano in territorio lombardo.

Proteste. I sindaci dei paesi della Riviera Ligure e il presidente Toti continuano a lamentarsi ed affermare che stanno rimanendo isolati con tutti questi cantieri.

«Ci sono 285 gallerie da monitorare, 350mila metri quadri d’onduline da revisionare – racconta polemico Massimo Schintu, che rappresenta i concessionari autostradali – . Benissimo. Ma queste ispezioni liguri valgono anche nel resto d’Italia? L’Anas le smonta, le onduline delle sue gallerie? E i Comuni e le Province le smontano?».

In breve

Verso il Giro a Milano: intervista esclusiva al campione Giacomo Nizzolo

Milano gli ha dato i natali, la Brianza lo ha fatto diventare un ciclista. E non uno qualsiasi. Un...

Fontana: «Oggi più di 5.000 casi in Lombardia»

Un nuovo record negativo per la Lombardia. Il presidente Fontana ha dato durante una conferenza stampa a Palazzo Lombardia un'anticipazione dei dati del bollettino...

Milano, tra coprifuoco ed errori non detti

E’ scattato il coprifuoco in Lombardia, dalle 23 alle 5. Una misura restrittiva chiesta all’unanimità da sindaci e amministratori regionali, accompagnata da ulteriori restrizioni...

Milano, Pronto Soccorso al collasso: la situazione

La pressione sugli ospedali aumentata sempre più. In particolare si è fatta criticare la situazione all'interno dei Pronto Soccorso. Le sale d'attesa, non riescono...

Ospedale in Fiera, arrivano i primi pazienti Covid

L'ospedale in Fiera è pronta ad accogliere nuovamente pazienti Covid. I primi 6 arriveranno già questo pomeriggio. Ad annunciarlo Guido Bertolaso, consulente per l'emergenza...

Potrebbe interessarti