9.5 C
Milano
23. 01. 2021 15:04

Milano, tanti morti e poche nascite: i dolorosi dati dell’Ufficio Anagrafe

I dati dell'Ufficio Anagrafe rispecchiano tutte le difficoltà del 2020: i numeri

Più letti

L’errore della zona rossa accende la rabbia dei commercianti: presentata una class action

L'errore della zona rossa fa accendere anche la rabbia dei commercianti. «Dopo la conferma sui gravi errori che hanno...

Zona arancione, il ministro Speranza firma l’ordinanza:«Decisione presa dopo la rettifica della Lombardia»

Ora è ufficiale: la Lombardia da domani sarà zona arancione. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato poco...

Milano, la piazza si tinge di rosa: flash mob per la parità di genere

Ad accendere la piazza non sono solo studenti e ristoratori, ma anche coloro che combattono per la parità del...

I numeri pubbicati dall’Ufficio Anagrafe di Milano rappresentano in tutta la loro brutalità questo difficile 2020. Il primo dato che risalta all’occhio è indubbiamente il saldo negativo tra nuove nascite e morti: 9mila nuovi milanesi contro 16.692 decessi. La causa di questo divario va trovata in gran parte nella pandemia.

I dati.  Alla fine dell’anno i residenti a Milano sono scesi sotto quella soglia di 1,4 milioni festeggiata nel settembre 2019 dal sindaco Sala incontrando proprio l’ultimo nuovo cittadino. Al momento il numero di abitanti a Milano si ferma ad un 1.392.802.

Oltre alle morti a causa del Covid, nel corso dei mesi di lavoro in smart working, con la naturale diminuzione di alcuni servizi, gli uffici dell’Anagrafe hanno potuto realizzare una puntuale verifica sulle cancellazioni anagrafiche per irreperibilità, attestandone circa 6mila.

Tuttavia c’è anche una piccola nota positiva. Nonostante la pandemia e le tante restrizioni alle cerimonie , i matrimoni non si sono fermati. «Nonostante il fermo assoluto delle cerimonie stabilito dal governo tra l’8 marzo e il 7 maggio e la ripresa delle celebrazioni in forma contingentata – scrive il Comune in una nota -, solo gli sposi, due testimoni e l’officiante, sono 1.650 le coppie che si sono unite tra matrimoni civili (1.257), religiosi (281) e unioni civili (112). Di queste, più del 70% è rappresentato da coppie italiane, il 20% “miste”, la restante parte straniere».

P

In breve

Milano, un’occupazione al giorno: gli studenti “prendono” anche il liceo Boccioni

La scuola lunedì tornerà in presenza al 50%. Tuttavia la protesta degli studenti non si ferma. Questa mattina è...

Potrebbe interessarti