13.5 C
Milano
15. 05. 2021 12:36

Milano, la Pinacoteca Ambrosiana punta sull’effetto “Ferragni”

L'influencer visita la collezione della Pinacoteca e annuncia la riapertura del museo

Più letti

A partire dall’11 febbraio la Pinacoteca Ambrosiana riaprirà le sue porte. Così come avevano già fatto gli Uffizi di Firenze, anche il museo milanese punta sull’effetto Chiara Ferragni.

La visita. L’influencer ha visitato le sale di Piazza Pio XI accompagnata da Filippo Cosmelli di IF Experience. Il percorso della Ferragni è partito dalla Sala Federiciana, dove sono esposti il Musico e i disegni del Codice Atlantico di Leonardo Da Vinci, ed è proseguito verso il Cartone preparatorio della Scuola di Atene di Raffaello e, successivamente, alla Canestra di frutta di Caravaggio.

Infine nella sala della Rosa, un responsabile scientifico della Biblioteca Ambrosiana le ha mostrato tre fra i manoscritti più preziosi e rappresentativi della collezione. Il tutto è stato condito ovviamente da diversi stories per invitare i followers a visitare la Pinacoteca. Si spera che questa trovata di marketing porti tanto nuovo pubblico al momento della riapertura.

In breve

L’amministratore delegato dell’ex Ilva: «L’aria di Taranto è venti volte più pulita di quella di Milano»

Parole di fuoco quelle di Lucia Morselli, amministratore delegato di Acciaierie Italia Spa, che gestisce gli stabilimenti dell'ex Ilva...