15.6 C
Milano
28. 09. 2021 10:17

Milano, c’è un settore in controtendenza: quiz, reality e fiction “volano”

Il mondo dello spettacolo si rialza: i dati dell'Osservatorio economico

Più letti

Nonostante la crisi economica generata dal Covid stia fiaccando diverse attività, c’è un settore che va in controtendenza: quello degli show e delle fiction. Si sta correndo contro il tempo per riempire i palinsesti autunnali e recuperare tutta quella programmazione persa durante i mesi del lockdown.

Non solo tv. La ripresa del settore non sta generando solo nuovi contratti per gli interpreti degli spettacoli, ma anche per tutto l’indotto, in particolare per la logistica ed i servizi catering.

Analizzando i dati dell’Osservatorio mercato del lavoro della Città metropolitana di Milano, emerge un costante aumento degli avviamenti al lavoro, cioè i nuovi contratti, partita da maggio, subito dopo il lockdown, quando i cinema erano ancora chiusi e le televisioni riproponevano programmi registrati pre-pandemia.

settore spettacolo crescita milano

I contratti firmati nel mondo dello spettacolo a Milano sono in crescendo: 2.735 avviamenti a maggio, 3.752 a giugno, 5.748 a luglio, praticamente ai livelli pre Covid.

«Questo settore, grazie al suo rimettersi in moto, ha coinvolto tutto l’indotto connesso – spiega Elena Buscemi, consigliera della Città metropolitana con delega al Lavoro -. La capacità di ripartire può essere aiutata attraverso mirate azioni di sostegno a quelle realtà economiche che hanno la capacità di essere locomotiva per altri settori collegati. Lo sforzo di tutti gli attori che si occupano di sviluppo economico e di mercato del lavoro deve essere quello di agevolare questi processi e contribuire a creare occasioni di incontro fra la domanda e l’offerta di lavoro».

 

In breve

Si torna a San Siro: il Milan si prepara ad ospitare l’Atletico Madrid

Dopo quella di due settimane fa ad Anfield contro il Liverpool, un’altra magica notte di Champions League attende il...