-1.2 C
Milano
29. 11. 2021 10:13

A Milano torna il servizio “Spesa a domicilio” per sostenere le attività di quartiere

Il servizio cerca di bissare il successo ottenuto durante il primo lockdown

Più letti

Con il nuovo lockdown torna nuovamente alla ribalta il servizio di “Spesa a domicilio” del Comune. L’iniziativa si pone l’obiettivo di aiutare le attività di vicinato in crisi ed offrire un servizio utile ai cittadini.

App. Il servizio funziona attraverso un’apposita app creata dal comune durante lo scorso lockdown, la quale ha registrato oltre 215 mila accessi e 4 mila download dal giorno del lancio. Le attività che hanno aderito all’iniziativa finora sono ben 826.

spesa domicilio milano

«Un’opportunità – racconta l’assessore alle politiche del Lavoro Cristina Tajani – totalmente gratuita per i negozianti che ci permette di raggiungere un duplice obiettivo. Il primo, supportare gli esercenti penalizzati dalle nuove restrizioni, favorendo l’asporto e le consegne a domicilio e valorizzando di fatto tutte quelle piccole realtà economiche di vicinato da sempre al centro della vita economica di ogni quartiere. Il secondo, limitare gli spostamenti all’interno della città e della singola zona soprattutto per le persone più fragili ed esposte maggiormente al rischio contagio. Rinnovo il mio personale invito a tutti i commercianti a iscriversi e, per chi lo ha già fatto, a confermare o aggiornare i servizi offerti, così da fornire a cittadini e clienti un servizio particolarmente utile in questo momento di emergenza».

 

 

In breve

Terza dose in Lombardia: 90mila nuovi appuntamenti per prenotare la dose “booster”

La campagna vaccinale prosegue: sono stati messi a disposizione 90.000 nuovi appuntamenti per prenotare la terza dose in Lombardia. Terza...