18.8 C
Milano
23. 06. 2021 05:26

Milano, anche i tassisti si schierano contro la nuova ordinanza

Monta la protesta anche tra i tassisti: il video

Più letti

Ieri i ristoratori, oggi i tassisti. Un cordone di auto bianche è sfilato in giro per le strade di Milano in segno di protesta alla nuova ordinanza, che con l’introduzione del coprifuoco limiterà ancor di più gli introiti dei tassisti.

La situazione. Appena una settima fa Taxiblu, il più grande radio taxi di Milano aveva lanciato l’allarme. Le corse hanno subito nelle ultime settimane un crollo verticale del 70% tornando ai livelli del primo post lockdown. A nulla sembrano essere servite le iniziative del Comune, tra cui i famosi voucher, per risollevare un settore in piena crisi.

«Siamo tornati a dei livelli, anzi dei non livelli di lavoro raggiunti praticamente solo verso la fine del lockdown e quasi certamente mai registrati – ha raccontato Emilio Boccalini, presidente di Taxi Blu nei giorni scorsi -, almeno a memoria mia, mai prima di questo difficile contesto legato alla pandemia. Quello che più rattrista è che se non si interviene a supporto della categoria, appena ripartiranno molti dei costi fissi ora ‘congelati’ ma non certo azzerati, molti saranno costretti a chiudere. Sempre che le istituzioni ai vari livelli non intervengano a breve con serietà e decisione»

In breve

Corso Buenos Aires, sulle ciclabili si (ri)parte… con polemica

Si può considerare la più controversa realizzazione dell’amministrazione Sala, quella che ha suscitato più polemiche e che ha creato...