26.1 C
Milano
01. 08. 2021 16:19

Moda, tutti mobilitati: Da Armani a Prada, infinita gara di solidarietà

Il settore si è mobilitato per dare il proprio contributo e combattere l’emergenza

Più letti

Le boutique chiuse bruciano 68 milioni di euro di vendite al giorno ricorda Camera Buyer. Ma la moda dimostra di esserci ugualmente. Il settore si è mobilitato per dare il proprio contributo e combattere l’emergenza, che sta portando al collasso il sistema sanitario nazionale. Allo schieramento di forze tessili, pronte a convertire le fabbriche alla produzione di dispositivi di protezione, si sono aggiunti anche grandi nomi, come Prada, Gucci e Armani.

 

 

Moda, tutti mobilitati: Da Armani a Prada, infinita gara di solidarietà

Moda. Nomi, nel mondo della moda, che si sono distinti anche con contributi importanti a cominciare da Moncler e dai 10 milioni che il patron del brand, Remo Ruffini, ha destinato al nuovo ospedale della Fiera. Il Gruppo Armani ha annunciato la riconversione di tutti i suoi stabilimenti sul territorio italiano alla produzione di camici monouso, destinati agli operatori sanitari impegnati alla lotta la Covid-19. Dopo la donazione iniziale di 1,25 milioni di euro a favore della Protezione Civile e degli ospedali Luigi Sacco, San Raffaele, Istituto dei Tumori di Milano e Spallanzani di Roma, Giorgio Armani ha deciso di dare il suo contributo anche all’ospedale di Bergamo, a quello di Piacenza e a quello della Versilia, arrivando a una cifra complessiva di 2 milioni di euro. Lo stilista aveva inoltre voluto ringraziare apertamente tutti colori che stanno lavorando per contrastare l’epidemia, attraverso una lettera pubblicata su tutti i principali quotidiani italiani.

Donazioni. Gucci insieme alla propria community globale si attiva per combattere la pandemia legata al coronavirus con due donazioni a favore di due specifiche campagne di crowdfunding. In Italia un milione di euro sarà devoluto per sostenere l’impegno del Dipartimento della Protezione Civile attraverso la piattaforma di crowdfunding di Intesa Sanpaolo ForFunding, con la pagina web dedicata, dove è possibile fare donazioni. A livello internazionale, il brand contribuirà con 1 milione di euro al Covid-19 Solidarity Response Fund della Fondazione delle Nazioni Unite a sostegno dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), attraverso una campagna di Matchmaking lanciata da Facebook. La moda in trincea, insomma. E il virus della solidarietà non conosce soste. Da Eurojersey, azienda leader nella produzione dei tessuti Sensitive Fabrics, Marzotto Group, Fila ai marchi del gruppo Aeffe, Philosophy di Lorenzo Serafini e Alberta Ferretti, Luisa Spagnoli. Tutti hanno risposto all’appello.

In breve

Scatta il primo weekend dell’esodo estivo: la situazione in stazione Centrale

L'attuale weekend segna l'inizio dell'esodo estivo per i vacanzieri milanesi. Mentre in molti hanno deciso di caricare le proprie...