8 C
Milano
26. 11. 2020 19:33

Nuovi (vecchi) ristori: al via le domande dei commercianti milanesi del centro storico

Più letti

Autolaghi, rinasce lo storico Autogrill Villoresi

Abbattuto la scorsa estate, l'Autogrill Villoresi Ovest di Lainate (sull'autostrada dei Laghi), è tornato a nuova vita. Icona del...

Bollettino regionale, rapporto tamponi/positivi al 12,8%: Milano, +1.020

I positivi riscontrati in Lombardia nelle ultime 24 ore sono 5.697, con la percentuale tra tamponi eseguiti (44.231) e...

Piano freddo, fino a 2.700 posti per i senza dimora

Con l'arrivo della stagione invernale scatta il Piano freddo del Comune di Milano per le persone senza fissa dimora,...

Prende il via domani, mercoledì 18 novembre, la finestra per fare richiesta del contributo a fondo perduto per i centri storici, introdotto con il cosiddetto “Decreto Agosto” e rivolto agli esercenti di 29 grandi città d’arte colpite dal calo dei turisti stranieri causa Covid (in Lombardia rientrano Milano, Bergamo e Como).

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il modello di domanda che i contribuenti potranno inviare da domani fino al 14 gennaio 2021 tramite i servizi telematici delle Entrate.

Come funziona. L’Agenzia comunicherà l’ok o la non spettanza del contributo in relazione ai requisiti previsti dalla norma: domicilio fiscale o sede operativa nel centro storico delle 29 città indicate anche nelle istruzioni per compilare la domanda, e ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di giugno 2020 inferiore ai due terzi dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di giugno 2019.

Fisco, decreto agosto: stop a cartelle e pignoramenti fino al 31 ottobre

Per i soggetti che hanno iniziato l’attività a partire dal 1°luglio 2019 il contributo spetta a prescindere. L’importo è calcolato applicando sulla differenza tra l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di giugno 2020 e quello del giugno 2019 con diverse percentuali a seconda del fatturato (15% a chi non superava nel 2019 i 400.000 euro, 10% alle attività tra 400.000 e 1 milione di euro e 5% oltre questa soglia.

Il contributo minimo è di 1.000 euro per le persone fisiche e 2.000 euro per i soggetti diversi e ha un tetto massimo di 150.000 euro.

Web. La richiesta del bonus potrà avvenire esclusivamente tramite l’apposito servizio web nell’area riservata del portale “Fatture e Corrispettivi” del sito internet dell’Agenzia delle entrate agenziaentrate.gov.it.

L’invio può essere effettuato anche dagli intermediari delegati alla consultazione del Cassetto fiscale o al servizio di consultazione delle fatture elettroniche. Una prima ricevuta attesterà la presa in carico della richiesta o lo scarto a seguito dei controlli formali.

In seguito, subito dopo le verifiche delle informazioni presenti in Anagrafe Tributaria, con una seconda ricevuta l’Agenzia attesterà l’accoglimento o meno dell’istanza ed erogherà le somme con bonifico sul conto corrente indicato nell’istanza.

Tuttavia per Confcommercio, i contributi a fondo perduto per i centri storici sono un «un aiuto in più, ma non ancora sufficiente in questo momento di enorme difficoltà». come afferma il segretario milanese, Marco Barbieri.

SCARICA L'AUTOCERTIFICAZIONE SCARICA AUTOCERTIFICAZIONE

In breve

Aumento di cessioni “irrituali” di negozi

Sono raddoppiate, durante il coronavirus, le proposte "irrituali" di aiuto economico, acquisto dell'azienda a un valore inferiore a quello...

Bollettino regionale, rapporto tamponi/positivi al 12,8%: Milano, +1.020

I positivi riscontrati in Lombardia nelle ultime 24 ore sono 5.697, con la percentuale tra tamponi eseguiti (44.231) e positivi che si attesta al...

Piano freddo, fino a 2.700 posti per i senza dimora

Con l'arrivo della stagione invernale scatta il Piano freddo del Comune di Milano per le persone senza fissa dimora, che quest'anno metterà a disposizione...

Oltre 200.000 lombardi per la prima fase di vaccini Covid-19

Saranno oltre 200.000 i soggetti coinvolti nella prima fase di somministrazione del vaccino Covid-19 in Lombardia, tra operatori sanitari, sociosanitari e amministrativi degli ospedali...

Aumento di cessioni “irrituali” di negozi

Sono raddoppiate, durante il coronavirus, le proposte "irrituali" di aiuto economico, acquisto dell'azienda a un valore inferiore a quello di mercato, cessione delle quote...

Potrebbe interessarti