7.9 C
Milano
15. 04. 2021 07:07

Orrore nel milanese: uccide la figlia di due anni e tenta il suicidio

Il tragico evento a Cisliano, comune dell'hinterland milanese

Più letti

Bollettino regionale Covid: tasso di positività al 4,2%, intensive -6, ricoveri -138, decessi +85

I positivi al Covid-19 riscontrati nelle ultime 24 ore in Lombardia sono 2.153 con la percentuale tra tamponi eseguiti...

L’industria musicale: «Via libera al calcio? Una farsa»

«Se è possibile accedere in uno stadio con 16mila persone per il calcio deve essere possibile anche per un...

Il giorno del vaccino: cronaca di un’esperienza diretta

Non solo code chilometriche di anziani ammassati in fila, magari sotto la pioggia, per ricevere il vaccino contro il...

Una vicenda tragica quella avvenuta a Cisliano, comune dell’hinterland milanese. Durante la notte una donna avrebbe ucciso la figlia di due anni per poi chiamare l’ex marito e dirgli che la piccola non esisteva più. Dopodiché avrebbe tentato il suicidio, ma senza successo.

La vicenda. Verso l’una di notte i carabinieri hanno ricevuto una chiamata dall’ex marito che chiedeva di intervenire al più presto nell’appartamento della moglie. Gli agenti arrivati sul luogo non hanno ricevuto alcuna risposta dall’interno dell’appartamento. Così hanno forzato una finestra per accedere: quella che si sono trovati davanti è stata una scena raccapricciante.

Sul letto c’erano la piccola ormai esanime e la madre svenuta con dei tagli sulle braccia. La donna è stata portata in ospedale, dove è al momento piantonata dai militari e non è comunque in pericolo di vita. Secondo quanto ricostruito dai medici con ogni probabilità la piccola è stata soffocata con un cuscino.

In breve

Maran: «Prorogare gratuità dell’occupazione del suolo pubblico per tutto il 2021»

«Ribadisco che è fondamentale che il Governo proroghi la gratuità dell'occupazione suolo pubblico per tutto il 2021 con i...