11.9 C
Milano
22. 10. 2021 05:30

Ospedale di Monza: si cercano volontari per la sperimentazione del vaccino

Da dicembre via alla sperimentazione di Fase 1 su volontari sani del vaccino italiano prodotto da Takis e Rottapharm Biotech. Si cercano mille volontari

Più letti

A partire da dicembre, il centro di sperimentazione dell’ospedale San Gerardo di Monza, contemporaneamente ad altri due centri italiani, avvierà le somministrazioni sperimentali di in collaborazione con l’Università Milano Bicocca del vaccino anti-Covid basato sul DNA messo a punto da Takis e Rottapharm Biotech.

Ospedale di Monza insieme a Bicocca: si cercano volontari per la sperimentazione

«Questo vaccino – spiega il prof. Paolo Bonfanti, Professore Associato di Malattie Infettive dell’Università di Milano Bicocca e Direttore del Reparto di Malattie Infettive del San Gerardo – è innovativo perché, a differenza di altri attualmente in sperimentazione, non utilizza per la produzione di anticorpi un vettore virale, ma è costituito da un frammento di DNA che, una volta iniettato nel muscolo, stimola una reazione immunitaria che previene l’infezione. Inoltre, questa procedura assicura la ripetibilità della vaccinazione se la risposta non fosse duratura».

Numeri. L’ospedale di Monza ha rinnovato il suo impegno nel campo della ricerca con il progetto Storm, contenente i dati e il siero di 6mila pazienti che fungerà anche da progetto di storia naturale della malattia. Ora l’ospedale ha bisogno di volontari: ottanta sono le persone necessarie per la prima fase alle quali se ne aggiungeranno altre duecento per la seconda fase. Entro ottobre, l’obiettivo è di testare il vaccino su circa mille persone.

In breve

È tempo di derby d’Italia: chi perde è già fuori dalla lotta scudetto?

Sarà il pubblico, rispetto a una stagione fa, l'aspetto distintivo del derby d'Italia in programma domenica sera alle 20.45...