20 C
Milano
04. 08. 2021 18:20

Paolo Finzi morto suicida: addio al giornalista anarchico amico di De André

Il giornalista Paolo Finzi si è lanciato sui binari della stazione di Forlì nella giornata di ieri. Ci lascia così il fondatore di A-Rivista Anarchica

Più letti

Addio a Paolo Finzi, il giornalista anarchico fondatore di “A-Rivista Anarchica” ed amico di Fabrizio De André. Si è lanciato sui binari della stazione di Forlì nella giornata di ieri: si è riuscito a risalire alla sua identità solo grazie ai documenti ritrovati sul cadavere. Il giornalista era affetto dal morbo di Alzhaimer e si ipotizza che sia stata proprio la malattia la causa del suo estremo gesto.

Una vita ribelle. Paolo Finzi era nato a Milano nel 1951. Nel 1969, dopo la strage di Piazza Fontana, fu il più giovane fermato tra gli anarchici del “Ponte della Ghisolfa”, il circolo presieduto da Giuseppe Pinelli, che poi morirà da lì a poco precipitando in condizioni mai chiarite da una finestra della Questura.

Nel 1971 Finzi partecipò alla fondazione della rivista anarchica “A”. Nel 1974 invece l’incontro con De Andrè e Dori Ghezzi. Negli anni ’80 accompagnò Pietro Valpreda, dopo la sua assoluzione come esecutore della strage di piazza Fontana, in un tour di conferenze. Si è occupato anche di storia pubblicando due libri sugli anarchici Errico Malatesta e Alfonso Failla.

«Ieri, lunedì 20 luglio, se n’è andato Paolo Finzi, tra i fondatori di ‘A-Rivista Anarchica”, -hanno scritto i suoi colleghi di redazione per ricordarlo -. Se ne va un pezzo della nostra storia e dei nostri cuori».

 

 

In breve

Covid, 95 casi a Milano

Il bollettino di oggi del covid dice che in provincia di Milano sono 219 i nuovi casi, di cui...