30 C
Milano
23. 07. 2021 20:13

Piazza Gramsci arcobaleno: l’assessore Pelucchi bersaglio dell’odio social

L'assessore Giulia Pelucchi è stata insultata via social per la sua adesione all'iniziativa di piazza Gramsci

Più letti

Durante la notte Piazza Gramsci si è tinta dei colori dell’arcobaleno: questo è il risultato dell’iniziativa promossa dalle “sardine milanesi” e patrocinata anche dal Municipio 8. Oltre ai colori sulla piazza campeggia la scritta “Human Black Migrant Lives Matter”, un modo per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle discriminazioni razziali e ricordare George Floyd.

L’iniziativa. «Con questo gesto – ha dichiarato l’assessore ai diritti Giulia Pelucchi – Milano abbraccia le voci di milioni di persone in tutto il mondo che reclamano uguaglianza e giustizia sociale. Il punto di partenza, nel nostro Paese, deve essere l’abrogazione dei decreti sicurezza, che continuano a perpetrare assurde politiche discriminatorie nei confronti di esseri umani in fuga da guerra, fame e miseria».

Insulti social. L’iniziativa non è piaciuta a tutti e l’assessore Pelucchi è diventata bersaglio di critiche e di insulti sessisti. Dopo uno scambio di battute via social con il capogruppo della Lega Alessandro Morelli, diversi utenti in disaccordo con le parole dell’assessore hanno così iniziato ad insultarla.

Tanti messaggi di solidarietà nei confronti di Giulia Pelucchi sono giunti nell’arco della giornata da vari consiglieri e dal sindaco Sala.

In breve

Milano: animali domestici seppelliti insieme ai padroni

È tutto vero, a Milano le ceneri di cani, gatti e animali domestici in generale, potranno essere tumulate nella...