3.8 C
Milano
30. 11. 2020 08:02

Non un buon inizio per la piscina “Cozzi”: allagamento durante la notte

Nel primo giorno di riapertura la fortuna non accompagna la piscina "Cozzi": un allagamento durante la notte ha reso la struttura inagibile

Più letti

Bollettino regionale, diminuisce la pressione sugli ospedali: Milano, +386

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 3.203, di cui 287 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti (28.434...

Le piste da sci svizzere sono aperte. I milanesi ci provano?

Di aprire le piste da sci in Italia proprio non se ne parla. Tutto sommato i vicini svizzeri le...

Milano si accende tra sobrietà e speranza: in arrivo le luminarie natalizie

Sobrietà e speranza, sono queste le due parole che caratterizzeranno le luminarie natalizie in città in occasione delle prossime...

Oggi riaprono le piscine, ma non per tutte la giornata è iniziata con il piede giusto: un guasto tecnico non ha infatti permesso alla piscina “Cozzi” di riaprire come stabilito.

I fatti.  Durante la notte una grossa tubatura d’acqua interna alla struttura nel centro di Milano si è rotta provocando un allagamento. Per motivi precauzionali è stata anche interrotta l’energia elettrica dell’intera zona. Al momento sono al lavoro i tecnici dell’acquedotto e i vigili del fuoco per risolvere la situazione.

Nel frattempo sul sito della “Cozzi” si legge che a causa di un problema tecnico non sarà possibile accedere per le prossime ore.

SCARICA L'AUTOCERTIFICAZIONE SCARICA AUTOCERTIFICAZIONE

In breve

La zona arancione non piace ai ristoratori: «Basta, siamo stremati. Torniamo in piazza»

Oggi riaprono i negozi, ma non ancora bar e ristoranti. «Basta, siamo stremati, senza ulteriori aiuti la ristorazione muore»,...

Le piste da sci svizzere sono aperte. I milanesi ci provano?

Di aprire le piste da sci in Italia proprio non se ne parla. Tutto sommato i vicini svizzeri le hanno già aperte. Ma è...

Milano si accende tra sobrietà e speranza: in arrivo le luminarie natalizie

Sobrietà e speranza, sono queste le due parole che caratterizzeranno le luminarie natalizie in città in occasione delle prossime festività. Una scelta voluta dall’Amministrazione,...

La zona arancione non piace ai ristoratori: «Basta, siamo stremati. Torniamo in piazza»

Oggi riaprono i negozi, ma non ancora bar e ristoranti. «Basta, siamo stremati, senza ulteriori aiuti la ristorazione muore», è il grido d’allarme rilanciato...

Cenone a Natale e Capodanno? Il decreto serve l’escamotage

Nel decreto emanato lo scorso 24 ottobre era presente una piccola falla nelle restrizioni legate al mondo della ristorazione. Mentre a bar e ristoranti...

Potrebbe interessarti