23 C
Milano
17. 05. 2021 14:00

Presentata la nuova giunta lombarda. Moratti: «Se vince la Lombardia, vince tutta l’Italia»

Ecco i nuovi assessori capitanati dall'ex sindaco Letizia Moratti: le dichiarazioni

Più letti

Il governatore Fontana ha presentato la nuova giunta regionale insieme al nuovo assessore all’Economia Guido Guidesi e la nuova vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti. «Dobbiamo ancora impegnarci per far fronte ai problemi causati da questa epidemia. Ce la faremo, abbiamo ancora grande entusiamo», ha aperto così il presidente Fontana la conferenza.

La conferenza. La prima a prendere la parola è stata Alessandra Locatelli, il nuovo assessore alla Famiglia, Politiche Sociali e Disabilità. «Sono orgogliosa del nuovo incarico – ha dichiarato -. Il mio grazie va ai lombardi, un popolo sacrificato che ha bisogno di riprendersi. È arrivato il momento per mettere al centro la famiglie e le persone più fragili. Intendo come prime cosa incontrare il mondo del volontariato per essere vicino a chi ha ancora bisogno»

In seconda battuta è stato il turno dell’Assessore allo sviluppo economico Guido Guidesi. «Assumo deleghe pesanti in un momento difficile – ha esordito -, ma lo faccio con orgoglio e senso di responsabilità che esige questo ruolo. Lo faccio altresì per un settore che ha portato la Lombardia ad essere un eccellenza: abbiamo le impresi migliori ed un cocktail infallibile tra il genio lombardo e i nostri grandi lavoratori. Rilanceremo il sistema produttivo lombardo ascoltando i colleghi di giunta, le associazioni di categorie, ma soprattutto le imprese. Le istituzioni non devono dettare le vie da seguire, ma devono mettersi a disposizione delle imprese».

Infine è stato il turno del personaggio più atteso, l’ex sindaco di Milano Letizia Moratti. «Il mio è un compito difficile e complesso in un momento drammatico per molti – ha dichiarato -. Metterò tutto il mio impegno. Faremo un lavoro di squadra. Sono certa che da questa emergenza possiamo e dobbiamo uscire tutti uniti lavorando con le professioni sanitarie e il Governo. Possiamo vincere. Se la Lombardia vince vince l’intero Paese. Aprirò un tavolo di confronto con tutte gli attori coinvolti in questa pandemia: sanitari, presidi delle facoltà, associazioni e sindaci del territorio. Lavorare per me è una costante da quando sono giovane e quindi mi metto al servizio della mia Regione e di tutti i cittadini lombardi».

In breve

Milano, una nuova manifestazione per la “Palestina libera”: «Israele minaccia per l’umanità»

Le violenze nei territori della striscia di Gaza continuano. Così ieri a Milano è andata in scena una nuova...