15.4 C
Milano
18. 05. 2021 22:37

Il piano delle riaperture: prima i ristoranti, poi bar e spettacoli, in coda palestre e piscine

Più letti

Il monitoraggio epidemiologico della prossima settimana sarà già un indicatore determinante per il piano di riaperture al quale Governo e Regioni lavoreranno a partire dal 20 aprile. E’ quella, indatti, la data clou per ipotizzare un nuovo decreto di mitigazione delle misure in vigore.

Zona gialla. Attualmente Lazio, Umbria, Abruzzo, Marche, Liguria, Veneto, Basilicata, Molise, Trentino Alto Adige e Sicilia presentano già dati da zona gialla, fascia esclusa al momento dal decreto in vigore fino al 30 aprile. Queste Regioni (e la Lombardia potrebbe aggiungersi se manterrà un andamento dei contagi e dei ricoveri in discesa) potrebbe riaprire i ristoranti tra fine mese e i primi giorni di maggio, almeno a pranzo. Verrebbero favoriti in particolar modo i locali con tavoli all’aperto, con agevolazioni fiscali per quanto riguarda le tasse di occupazione del suolo pubblico. Successivamente potrebbe arrivare il momento dei bar, con alcune limitazioni per quanto riguarda la consumazione in piedi. In entrambi i casi, nella prima fase, l’orario di apertura verrebbe limitato alle 15.00 o alle 16.00 per evitare assembramenti all’ora dell’aperitivo.

Cultura. Altro fronte caldo è quello degli spettacoli. Il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, porterà al Comitato Tecnico Scientifico “proposte concrete” per riaprire prima possibile e in sicurezza cinema, teatri, musei ma anche spettacoli all’aperto per aumentare la capienza attualmente prevista, 200 persone al chiuso e 400 all’aperto. Le condizioni? Uso della mascherina FFFP2 per la durata dello spettacolo, tampone effettuato nelle 48 ore precedenti o vaccinazioni, preferenza della prenotazione online.

Sport. Per quanto riguarda palestre e piscine si dovrà decidere se consentire solo lezioni individuali o anche di gruppo. Al momento sembra prevalere la prima ipotesi almeno per inizialmente.

In breve

Scuola, si riaccende la protesta: occupato il cortile del liceo Parini

Gli studenti tornano a protestare. Questa mattina alcuni studenti del liceo Parini a Milano hanno occupato il cortile dell'istituto...