20.8 C
Milano
27. 07. 2021 05:16

Il Sacco smentisce Galli: «I reparti non sono pieni di varianti»

Più letti

L’ASST Fatebenefratelli Sacco di Milano commenta in una nota «alcune notizie apparse sulla stampa riguardanti “reparti pieni di varianti” riferite al reparto di degenza di Malattie Infettive dell’ospedale Sacco». «Tali affermazioni al momento attuale non rappresentano la reale situazione epidemiologica all’interno del Presidio» si legge nel comunicato.

Le dichiarazioni. Ieri era stato Massimo Galli, direttore delle Malattie infettive dello stesso ospedale, a dire che «dei venti letti che seguo direttamente almeno uno su tre ormai è occupato da contagiati da una variante». «Io ho il reparto invaso da nuove varianti e questo a breve potrebbe portarci problemi più seri», aveva spiegato l’esperto. «Attualmente – precisa la nota dell’ospedale – le percentuali di varianti identificate (verificate secondo le indicazioni del Ministero della Salute e dall’ISS o su controlli a campione) sono in linea con la media nazionale ed inferiori alla media regionale».

Origine. La nota aggiunge anche che finora «presso il Laboratorio di questa ASST è stata identificata esclusivamente la variante UK (cosiddetta «variante inglese») e che, al momento, nessun sequenziamento ha evidenziato la variante brasiliana o sudafricana».

In breve

Bollettino regionale, il tasso di positività sale al 2%: Milano, +42 positivi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 177 con la percentuale tra tamponi eseguiti (8.606 oggi) e positivi...