4.2 C
Milano
30. 11. 2020 05:05

Sangalli: «Gli errori e ritardi hanno trasformato la pandemia in crisi economica»

Il presidente di Confcommercio attacca il nuovo Dpcm: il video

Più letti

Bollettino regionale, diminuisce la pressione sugli ospedali: Milano, +386

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 3.203, di cui 287 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti (28.434...

Le piste da sci svizzere sono aperte. I milanesi ci provano?

Di aprire le piste da sci in Italia proprio non se ne parla. Tutto sommato i vicini svizzeri le...

Milano si accende tra sobrietà e speranza: in arrivo le luminarie natalizie

Sobrietà e speranza, sono queste le due parole che caratterizzeranno le luminarie natalizie in città in occasione delle prossime...

Il presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia, della camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e di Unioncamere, Carlo Sangalli, ha espresso il proprio punto di vista sul nuovo Dpcm.

Le dichiarazioni. «Una nuova chiusura per fronteggiare la pandemia comporterà il fallimento di migliaia di attività del commercio, dei servizi e del turismo – ha dichiarato Sangalli -. I ritardi e gli errori hanno trasformato questa emergenza sanitaria in crisi economica. Aprire e ripartire è la priorità per tanti imprenditori. Per questo chiediamo immediatamente al Governo indennizzi rapidi e con procedure chiare. Questa volta è vietato sbagliare: ne va della tenuta sociale del paese».

 

 

SCARICA L'AUTOCERTIFICAZIONE SCARICA AUTOCERTIFICAZIONE

In breve

La zona arancione non piace ai ristoratori: «Basta, siamo stremati. Torniamo in piazza»

Oggi riaprono i negozi, ma non ancora bar e ristoranti. «Basta, siamo stremati, senza ulteriori aiuti la ristorazione muore»,...

Le piste da sci svizzere sono aperte. I milanesi ci provano?

Di aprire le piste da sci in Italia proprio non se ne parla. Tutto sommato i vicini svizzeri le hanno già aperte. Ma è...

Milano si accende tra sobrietà e speranza: in arrivo le luminarie natalizie

Sobrietà e speranza, sono queste le due parole che caratterizzeranno le luminarie natalizie in città in occasione delle prossime festività. Una scelta voluta dall’Amministrazione,...

La zona arancione non piace ai ristoratori: «Basta, siamo stremati. Torniamo in piazza»

Oggi riaprono i negozi, ma non ancora bar e ristoranti. «Basta, siamo stremati, senza ulteriori aiuti la ristorazione muore», è il grido d’allarme rilanciato...

Cenone a Natale e Capodanno? Il decreto serve l’escamotage

Nel decreto emanato lo scorso 24 ottobre era presente una piccola falla nelle restrizioni legate al mondo della ristorazione. Mentre a bar e ristoranti...

Potrebbe interessarti