21.4 C
Milano
03. 08. 2021 00:17

«No all’utilizzo delle scuole per le elezioni»

Più letti

Il Consiglio comunale di Milano ha approvato un ordine del giorno del Partito democratico che chiede al governo di trovare delle alternative all’uso delle scuole come sedi dei seggi elettorali. Questo in particolare in vista delle elezioni amministrative che si terranno a settembre.

Testo. Il documento, approvato anche dall’opposizione, è stato presentato dai consiglieri Alessandro Giungi e Marzia Pontone. Visto che «è altamente probabile che la scuola a settembre ricomincerà in presenza e considerato che nel mese di settembre è previsto l’election day per le votazioni regionali, comunali e per il referendum – si legge – questo rischia di determinare un rinvio della riapertura delle scuole o comunque di far saltare altri giorni di insegnamento».

Prossimamente. Per questo l’aula invita il sindaco e la giunta a chiudere al governo e al parlamento di «elaborare alternative all’uso dei plessi scolastici come sedi di votazione per le elezioni» o comunque «a chiedere che vengano rispettati gli spazi scolastici all’interno dei quali procedere alle operazioni elettorali, considerando anche palestre e aule magne».

In breve

Bollettino regionale, tasso di positività in crescita: Milano, +44 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 326 con la percentuale tra tamponi eseguiti (10.511 oggi) e positivi...