26.4 C
Milano
14. 06. 2021 11:59

Anche il Serraglio chiude: «Troppi costi per la musica dal vivo»

Più letti

«Anche per noi l’avventura finisce qui, ci abbiamo provato fino all’ultimo respiro ma abbiamo perso». E’ la lettera che il direttivo del circolo Serraglio ha diffuso per annunciare la chiusura del ritrovo Arci dell’Ortica. «Il vero problema dei ritrovi come il nostro è la gestione della musica dal vivo: troppi costi e troppe normative che impediscono, anche nelle serate di sold-out, di andare oltre al pareggio – ricorda uno dei soci fondatori Roberto Esposito – rendendo impossibile una base economica per andare avanti».

Coronavirus. «Il Covid è stata l’ultima mazzata ma la vera ragione è che il privato che ci ha affittato gli spazi, alla scadenza del contratto d’affitto, voleva rinnovarlo alle stesse condizioni, senza tenere conto delle difficoltà che ci sono state e ci saranno per l’impatto dell’epidemia nei mesi a venire», spiegano i fondatori.

Artisti. Sul palco del Serraglio erano sfilati nomi emergenti della musica italiana come Gazzelle, Canova, Marta sui Tubi, ma anche Daniele Silvestre, Baustelle e Zucchero Fornaciari.

In breve

Scuderie De Montel, a che punto siamo con la riqualificazione?

«Sarà uno dei luoghi più sorprendenti della Milano dei prossimi anni», così l’assessore Maran aveva definito il progetto delle terme...