17.9 C
Milano
07. 05. 2021 12:55

Vaccini, la psicosi “AstraZeneca” colpisce anche la Lombardia: il 10% degli insegnanti non si presenta

Si registra una flessione nelle prenotazioni degli ultimi giorni

Più letti

Continua la vaccinazione del personale scolastico e nella giornata di ieri si è raggiunto il traguardo della milionesima dose somministrata. «Un traguardo straordinario, frutto di lavoro di squadra e caparbietà», lo ha definito la vicepresidente Letizia Moratti. Tuttavia la morte dei tre militari siciliani dopo il vaccino AstraZeneca ha buttato nel panico anche gli insegnanti lombardi. Infatti secondo gli accordi della regione agli under 65 verranno somministrate le dosi provenienti dalla casa farmaceutica anglo-svedese.

Disdette. Così ieri il 10% dei prenotati per vaccinarsi all’ospedale in Fiera ha dato forfait. A darne l’annuncio il leader della Lega, Matteo Salvini, ieri in visita alla struttura del Portello. Salvini ha incolpato «la campagna di preoccupazione per l’inchiesta di qualche magistrato che ha indagato anche dei medici».

Tuttavia non c’è stata neanche una fuga di massa da AstraZeneca in Lombardia. Alla Fiera negli ultimi giorni hanno notato un aumento di richieste di chiarimenti ai medici e un calo nell’affluenza dei prenotati ma, sul secondo punto, è difficile distinguere l’effetto psicosi da quello dei pasticci del portale di Aria, tra sms inviati a ridosso dell’appuntamento e prenotazioni sballate rispetto agli slot.

In breve

Milano, le Comunali si giocano anche sul tema della maternità: posizioni a confronto

La festa della mamma è l’occasione per considerare come le istituzioni stiano lavorando per agevolare le maternità. Dalle interviste...