Viminale chiarisce ancora su congiunti, allenamenti e spostamenti: le novità

foto ipp-giorgio rossi- milano 22 03 2020- emergenza coronavirus - divieto di uscire - piazzale autolaghi- controlli della polizia e polstrada

Il Ministero dell’Interno ha emanato una nuova circolare, destinata ai Prefetti, sulle interpretazioni del Dpcm in vigore da domani, lunedì 4 maggio. In particolare, si fa chiarezza sul termine «congiunti» che – come si legge nella nota – ricomprende «i coniugi, i rapporti di parentela, affinità e di unione civile, nonchè le relazioni connotate da duratura e significativa comunanza di vita e di affetti», come stabilito da una sentenza della Cassazione del 2014.

Sport. Nella circolare si fa riferimento anche allo sport. «E’ consentita, anche agli atleti e non, di discipline non individuali, come a ogni cittadino, l’attività sportiva individuale, in aree pubbliche o private, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri e rispettando il divieto di ogni forma di assembramento».

Spostamenti. Il Viminale chiarisce anche sui rientri al domicilio. E’ consentito, infatti, il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza ma una volta rientrati, «non saranno più consentiti spostamenti al di fuori dei confini della regione in cui ci si trova», a meno che non ci siano «comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute».

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here