21.3 C
Milano
21. 06. 2021 07:04

Zangrillo: «Galli, un sessantottino abituato ad accusare senza fare i nomi»

Durante una diretta Zangrillo sbotta contro Galli: le dichiarazioni al "veleno"

Più letti

Il professor Zangrillo del San Raffaele di Milano è intervenuto durante la trasmissione “L’aria che tira”. Incalzato dalle domande di Mirta Merlino sulle ultime dichiarazioni di Galli, secondo il quale la situazione attuale sia dovuta al “liberi tutti” dell’estate, Zangrillo ha risposto in maniera piuttosto dura.

Le dichiarazioni. «Mi dispiace molto che si siano formati due partiti tra gli esperti – ha dichiarato Zangrillo -. Non li ho mai voluti. Posso però dire che il fronte più ottimista è quello che è sempre stato maggiormente a contatto con la realtà clinica. Inoltre vorrei ricordare che quello che narriamo ogni giorno non appartiene solo all’Italia, ma all’Europa e al mondo».

Alberto Zangrillo

Scendendo poi nel dettaglio del suo rapporto con Galli, Zangrillo ha affermato: «Per quanto riguarda la mia persona, mi dispiace che Galli trovi il tempo per accusarmi velatamente e meno velatamente. Io sinceramente non ho questo tempo. Forse questo atteggiamento è frutto della sua militanza sessantottina di cui si vanta, in cui si additava il nemico senza farlo sapere. Gli do un consiglio: mi denunci e la chiudiamo qua».

 

 

In breve

Fabrizio Corona, nuovi guai con la Polizia: denunciato per schiamazzi, non fa entrare gli agenti

Nuovo scontro con le forze dell'ordine per Fabrizio Corona. L'ex re dei paparazzi, nella notte tra venerdì e sabato, ha...