18.5 C
Milano
12. 05. 2021 22:23

L’errore della zona rossa accende la rabbia dei commercianti: presentata una class action

Gli avvocati hanno chiesto i documenti inviati dal Pirellone alla Cabina di Regia: i dettagli

Più letti

L’errore della zona rossa fa accendere anche la rabbia dei commercianti. «Dopo la conferma sui gravi errori che hanno bloccato la Regione Lombardia, locomotiva d’Italia, nella zona rossa, le associazioni di commercianti ed imprenditori hanno deciso di proporre una class action contro i responsabili per i danni subiti», scrive in una nota l’avvocato Francesco Borasi che, con il collega Angelo Leone, ha già raccolto le adesioni per la maxi causa di tre associazioni e una ventina di commercianti.

Class Action. Gli avvocati Borasi e Leone, che da anni si occupano di tutela dei diritti dei cittadini, affermano in una nota che «la chiusura della Regione in zona rossa ha creato danni che si sono aggiunti ad una situazione già disastrosa, decretando in molti casi la chiusura di tante attività con gravissime conseguenza per lavoratori e famiglie».

I due avvocati hanno chiesto al Pirellone i documenti relativi ai dati inviati alla Cabina di Regia, che dovrà consegnarli in osservanza alla legge sulla Trasparenza. Nel frattempo è stata anche avvertita la Procura della class action, la quale per ora non ha aperto alcun fascicolo sul caso.

Nel frattempo i commercianti che aderiranno alla class action stanno conteggiando i danni economici riscontrati in questa settimana di zona rossa per poi presentare il conto in quello che potrebbe trasformarsi in un maxi processo.

 

In breve

Torre Milano, completata la struttura esterna del “grattacielo” della Maggiolina

La Torre Milano, l'edificio di 80 metri composto da 23 piani in via Stresa a Milano, è in fase...