Il Gruppo Cap dà la luce all’ ad uno spazio nato per avvicinare i giovani all’uso consapevole e sostenibile dell’acqua del rubinetto e al rispetto per l’ambiente. Si chiama BlueLab, è un centro didattico per bambini dai 4 agli 11 anni in cui, attraverso eventi, workshop, percorsi indoor e outdoor, i protagonisti potranno scoprire tutto ciò che lega l’acqua alla scienza, alla storia, alla natura e all’energia.

«Le nuove generazioni hanno un compito fondamentale: insegnare a noi adulti il rispetto e il valore per l’acqua e per l’ambiente – le parole di Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato di Gruppo CAP – nella presentazione davanti agli studenti della scuola secondaria Aldo Moro di Cerro al Lambro. BlueLab è stato pensato proprio per coinvolgere in modo attivo i più piccoli, le scuole e le famiglie. Volutamente vicino al nostro Centro Ricerche Salazzurra, BlueLab si propone come lo spazio ideale per raccontare la forza della #waterevolution, ovvero il ruolo centrale che l’oro blu avrà nello sviluppo e nelle dinamiche delle nostre città e delle nostre vite».

Il laboratorio è gestito dalla Cooperativa sociale Alboran, da vent’anni impegnata in progetti di educazione ambientale. Durante la settimana farà da spazio interattivo e innovativo per le scuole sviluppando temi come la gestione dei rifiuti, l’inquinamento e l’energia pulita, la scoperta del territorio dell’Idroscalo e la sua storia, fino alle specie animali che abitano il Parco, alle piante e all’ecosistema acqua. Il BlueLab, oltre che spazio didattico durante i giorni feriali, sarà anche il centro che nel fine settimana vedrà una serie di eventi da maggio fino a ottobre, dalla primavera alle porte dell’autunno.

Uno degli appuntamenti più importanti sarà la Festa dell’Acqua, prevista con una doppia tappa, a giugno e ad agosto, in apertura e chiusura dell’estate. «Con l’inaugurazione di BlueLab nell’ambito della sponsorizzazione di Gruppo Cap, si fa un ulteriore passo avanti nella valorizzazione del nostro Idroscalo – spiega Arianna Censi, vicesindaca della Città metropolitana di Milano –. Tanti bambini potranno partecipare ai laboratori ambientali per poi proseguire divertendosi nel parco. C’è l’imbarazzo della scelta, tra giochi e sport per tutta la famiglia». Ulteriori info su gruppocap.it

mitomorrow.it