23.9 C
Milano
07. 05. 2021 18:40

La “Foresta Universitaria”, un progetto per salvare il pianeta: «È un grido di speranza»

Il progetto di University Network e Treedom consente a chiunque di piantare un albero contribuendo alla salvaguardia del pianeta e alla promozione della biodiversità

Più letti

Una collaborazione affascinante tra University Network – la più grande organizzazione universitaria in Italia con oltre un milione di studenti all’attivo – e Treedom, il primo sito al mondo che permette a persone e aziende di piantare alberi con un semplice click: nasce da qui l’ambizioso progetto della Foresta Universitaria, che da pochi giorni e almeno per tutto il 2021 consentirà a chi lo desidera di piantare un albero virtualmente e realmente, contribuendo alla salvaguardia del pianeta e alla promozione della biodiversità, per un mondo più verde e rigoglioso da lasciare alle nuove generazioni.

Ne parlano i tre ideatori: Luca Scoffone, Francesco Brocca e Leonardo D’Onofrio.

Come è nata questa collaborazione?

«Li abbiamo contattati noi, figli di una generazione che sin dai tempi delle scuole medie ha studiato le conseguenze del cambiamento climatico. Oltre a contribuire attivamente con questo progetto, portiamo avanti una campagna di sensibilizzazione sui social».

Come funziona il progetto?

«Una volta aperta la scheda della nostra foresta, ogni albero è diviso per tipologia e prezzo. Al momento dell’acquisto si apre una scheda di monitoraggio, aggiornata periodicamente, con i benefici per l’ambiente (co2 assorbita) e per le comunità locali: quanti posti di lavoro generati, quanti frutti prodotti. Raccontiamo, dunque, l’impatto ambientale e sociale. Diverse le zone del mondo interessate: Asia, Italia, America Latina e Africa».

Di cosa si occupa la vostra community?

«Affrontiamo in toto tutto ciò che gravita attorno all’università. Tre i punti principali: orientamento alla scelta del percorso di laurea, semplificazione del percorso (ricerca appunti, ripetizioni, alloggi e affitti) e orientamento al lavoro una volta completato il percorso di studi. Per quanto riguarda Milano, sono tante le università coinvolte nella rete:Cattolica, Statale, Bocconi, Bicocca, Iulm, Politecnico e Ied. Abbiamo una redazione di trenta ragazzi aspiranti giornalisti che scrivono quotidianamente le nostre news, poi un centinaio di persone che gestisce le rispettive community delle varie università».

I numeri delle “foreste universitarie”

  • 17, i Paesi del mondo interessati
  • 66, gli alberi piantati fino a questo momento
  • 40, le università italiane coinvolte nel network

In breve

Milano, predicatrice senza mascherina in metro. Il personale Atm: «Non possiamo far nulla. Ha pagato il biglietto»

Sulla metro di Milano è stata avvistata più volte nell'ultimo periodo una donna anziana di origini asiatiche intenta a...