7.5 C
Milano
03. 03. 2021 10:16

Il Seveso regge al maltempo. Granelli: «Dal 2022 basta allagamenti»

L'assessore Granelli commenta lo stato dei lavori delle vasche di laminazione per contenere il Seveso

Più letti

Milano, Non una di Meno approda a scuola: «Il rispetto delle donne si impara tra i banchi»

L’8 marzo è vicino e il movimento Non Una Di Meno che si batte contro la violenza sulle donne...

Malika Ayane, una milanese in Riviera: «Milano, sei settantotto città insieme»

Quinta volta, sempre in punta di piedi. Sempre eterea come solo Malika Ayane sa essere. Da Milano a Sanremo...

Arisa, l’ultima donna a vincere il Festival: «Che bello poter fare affidamento su se stessi»

Torna in riviera con una nuova consapevolezza Arisa: Potevi fare di più è il titolo del brano, cucito su...

La pioggia caduta su Milano nel fine settimana ha fatto scattare l’allarme per il Seveso, come sempre sorvegliato speciale durante il maltempo. Per fortuna la situazione è sotto controllo e in questa occasione non si sono verificati i soliti allegamenti che da anni ormai tormentano il quartiere Niguarda.

Rassicurazione. Ad affermare che il vento sta cambiando direzione è l’assessore alla Mobilità di Milano, Marco Granelli. «Abbiamo una speranza in più – ha dichiarato -, vediamo la luce in fondo ad un tunnel durato 45 anni: i lavori della vasca di Milano procedono, come quelli di Aipo per la vasca di Senago e fra qualche settimana inizieranno quelli della vasca di Lentate sul Seveso e delle aree golenali di Cantù . Sta funzionando bene anche la deviazione del fiume e lo sgrigliatore».

marco granelli

L’assessora afferma inoltre che i vantaggi sono già visibili. «Nello sgrigliatore ogni anno si raccolgono 2.000 tonnellate di fango, ghiaia e materiali che il fiume trasporta da tutta la Brianza e il Comune di Milano con l’impianto di MM ferma, raccoglie e porta via, per proteggere il tratto di fiume di Milano – ha proseguito -. Un lavoro continuo, fatto di competenza, passione e meticolosa attenzione, perché tutto funzioni, perché il tratto coperto non si intasi, per proteggere Milano nel momento delle piene. Noi continueremo così  senza fermarci, senza perdere un minuto».

In breve

I Millenials sono già indebitati? Tanti prestiti nel 2020

Come è cambiato il rapporto dei millennials con il mondo del credito al consumo nell’anno della pandemia? Per rispondere...