3 C
Milano
21. 01. 2021 22:02

Alex Margiela lancia il nuovo singolo: «Milano, la mia carta da giocare»

Sull’asse Duomo-Big Ben nasce Nottingham, il nuovo singolo di Alex Margiela

Più letti

Mudimbi, il meltin’pot della musica: «Qui grazie a questa voce»

«Ho capito che potevo farcela quando Radio Deejay ha passato una mia traccia nel programma Asganaway». Da via Massena...

Il Moro, la band del figlio di Iacchetti si presenta: «Dai balconi quella carica giusta»

Nuoteremo in mare - disponibile su tutte le piattaforme digitali – è il nuovo singolo della band milanese Il...

Bollettino regionale, diminuiscono i ricoverati in terapia intensiva: Milano, +248 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 2.234, di cui 119 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti...

Dopo il successo su Tik Tok con la hit Atlanta, il giovane rapper milanese Alex Margiela pubblica per Elektra Records il nuovo singolo Nottingham, un flow coraggioso che parla molto di sé e delle sue origini divise tra il capoluogo lombardo e la città di Sua Maestà.

Come sei riuscito a fondere il mondo anglosassone con quello italiano?

«È stata una scelta di genere la mia, da padre milanese e madre inglese ho semplicemente fuso i miei mondi».

Perché è così difficile per un artista italiano sfondare nel mercato inglese?

«Qui ascoltiamo gli artisti americani e inglesi perché l’inglese è la lingua universale e tutti, bene o male, capiscono i testi. L’italiano lo conosciamo quasi solo noi. Non è una questione di generi, quanto piuttosto linguistica».

Chi “vince” tra le due città in cui vivi?

«Non c’è un vincitore: la mia vita a Nottingham è molto più tranquilla perché qui vedo amici e parenti, mentre a Milano ho scuola e musica e le carte da giocare sono tutte qui, anche se si deve lavorare tanto perché la concorrenza è tanta. A Nottingham non ci sono così tante persone che rappano, quindi potenzialmente sarebbe più facile emergere».

Ma Milano cosa significa per te?

«Casa. Mi ha sempre sostenuto e continua a farlo oggi con i miei amici: tutti condividiamo la stessa passione per la musica e tutti ci supportiamo in quello che facciamo. È il nostro sogno».

 

In breve

Milano, la rivolta dei centri estetici: «Abusivismo smisurato in zona rossa»

Tra i settori colpiti dall’istituzione della zona rossa in Lombardia ci sono i centri estetici, costretti nuovamente le serrande...

Potrebbe interessarti