14 C
Milano
28. 09. 2022 03:05

«Back to the City Concert», 6.500 spettatori alla Bam per lo show di musica classica

«Abbiamo pensato di portare un po' d'opera per tutti» ha spiegato Francesca Colombo, direttore culturale di Bam

Più letti

L’estate a Milano si è aperta con il concerto gratuito della Filarmonica della Scala in piazza Duomo del 12 giugno e si è chiusa idealmente ieri sera con il Back to the City Concert di cui è stata protagonista a Bam – la biblioteca degli alberi – l’Accademia della Scala. Anche per questa quarta edizione del concerto alcune migliaia di spettatori – quasi 6.500 per gli organizzatori – sono arrivati nel parco che si trova accanto al Bosco verticale e al grattacielo Unicredit accomodandosi sul prato o stando in piedi più in lontananza.

Back to the City Concert, l’opera per tutti

«Abbiamo pensato di portare un po’ d’opera per tutti» ha spiegato Francesca Colombo direttore culturale di Bam. «Ci impegniamo per una cultura legata alla natura – ha aggiunto Kelly Russell Catella, direttrice della fondazione Catella – e eventi come questo sono possibile grazie alla collaborazione fra pubblico e privato». Ha partecipato alla serata il sindaco Giuseppe Sala che ha presentato al pubblico solisti e musicisti dell’Accademia spiegando che hanno «24 anni di età media. Sono il nostro futuro».

Il concerto

Loro, diretti da Pietro Mianiti, in risposta hanno iniziato l’esibizione con la sinfonia del Nabucco per poi passare ad alcune delle più famose arie del melodramma come Stride la vampa da Il Trovatore eseguita con voce potente dall’ucraina Valentina Pluzhikova o Sì, mi chiamano Mimì dalla Bohème eseguita dal soprano Greta Doveri.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...