Dee Dee Bridgewater, la voce di Memphis è al Blue Note

dee dee bridgewater
dee dee bridgewater

L’affascinante e sensuale voce di Dee Dee Bridgewater scalderà il palco del Blue Note, domani e mercoledì sera, per uno degli appuntamenti internazionali più attesi della stagione jazzistica dello storico locale milanese. Si tratta di un gradito ritorno per la cantante statunitense, sulla soglia delle settanta primavere.

 

Da Grammy. Dee Dee Bridgewater – nome d’arte di Denise Eileen Garrett – vanta una carriera da vera leggenda vivente del jazz con un Grammy e un Tony Awards vinto in palmares, insieme a prestigiose collaborazioni con artisti del calibro di Max Roach, Sonny Rollins, Dexter Gordon e Dizzy Gillespie.

In quasi quarant’anni di carriera la voce di Memphis pubblica diciotto album, impreziositi da appassionate interpretazioni di brani inediti e grandi classici della storia del jazz: nel curriculum figurano anche sperimentazioni verso diversi generi musicali come, ad esempio, la sua esperienza come membro del Thad Jones/Mel Louis Big Band e la parentesi pop degli anni Ottanta con gli album Dee Dee Bridgewater e Precious Thing.

Nella scaletta di domani sera non mancheranno i grandi successi come Keeping Tradition, Dear Ella e gli ultimi omaggi alle grandi voci del jazz al femminile, come Ella Fitzgerald e Billie Holiday. Quattro i live previsti tra domani e mercoledì con la band formata da Barry Campbell al basso, Charlton Johnson alla chitarra, Carlos Sargent alla batteria, Bryant Lockhart al sax e Curtis Pulliam alla tromba.
Domani e mercoledì alle 21.00
Blue Note
Via Borsieri 37, Milano
Biglietti: 60 euro su bluenotemilano.com


www.mitomorrow.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here