16.3 C
Milano
19. 10. 2020 17:23

Una gigantografia per Milano: Mecna omaggia la città per l’uscita del suo nuovo album

Per l'uscita del suo nuovo album, il rapper Mecna omaggia Milano con un gigantesco murales

Più letti

Alitalia, prolungati i voli Covid-Tested da Linate

Alitalia ha annunciato che i voli Covid-Tested operativi sulla tratta Linate-Roma e Roma-Linate verranno estesi fino al 7 novembre. I...

Pregliasco: «Prendere in considerazione il coprifuoco a Milano»

Il virologo e componente del Cts Lombardo Fabrizio Pregliasco ha fatto il punto sull'attuale situazione epidemiologica in Lombardia ed...

Milano, il “Curvo” di City Life accoglie i primi dipendenti

Il "Curvo" di City Life, ovvero l'ultimo grattacielo firmato Daniel Libeskind, apre le sue porte ai primi dipendenti che...

Il prossimo 16 ottobre uscirà l’atteso nuovo album da solista del rapper Mecna “Mentre nessuno guarda”. Per l’occasione la casa discografica produttrice, Universal Music Italia, ha voluto omaggiare la città di Milano con un’opera dello street artist inglese Richard Wilson.

Il murales. Richard Wilson è un’artista inglese noto in tutto il mondo per le sue gigantografie che spesso hanno ritratto grandi dello spettacolo e della musica. È celebre per i ritratti extralarge dedicati a Stevie Wonder a Detroit,  Will Smith a Philadelphia e Ronaldo a Madeira.

Il suo tocco è inconfondibile: unisce la ricerca di un’estetica classica con la cosiddetta arte street oriented. Nella sua nuova opera milanese, realizzata su un muro in via Festa del Perdono davanti all’Università degli Studi di Milano, il soggetto rappresentato è proprio uno scatto di Mecna, una delle penne più raffinate del rap d’autore italiano.

Mecna nuovo album
Mecna

«È stato molto stimolante realizzare questo lavoro perché l’immagine di Corrado (Mecna, ndr) sintetizza diversi tasselli della mia ricerca artistica – ha dichiarato Richard Wilson -: da una parte la sua attitudine e la presenza di dettagli estremamente moderni, dall’altra una posa e un’espressione “drammatica” che richiamano al classicismo italiano. Se gli togliessimo la giacca e lo vestissimo con un abito del 1700 non ci soprenderebbe ritrovare questo quadro all’interno di un museo».

L’immagine dell’opera è anche riportata sulla copertina dell’album in uscita il 16 ottobre.

 

In breve

Pregliasco: «Prendere in considerazione il coprifuoco a Milano»

Il virologo e componente del Cts Lombardo Fabrizio Pregliasco ha fatto il punto sull'attuale situazione epidemiologica in Lombardia ed...

Pregliasco: «Prendere in considerazione il coprifuoco a Milano»

Il virologo e componente del Cts Lombardo Fabrizio Pregliasco ha fatto il punto sull'attuale situazione epidemiologica in Lombardia ed ha auspicato l'introduzione del coprifuoco...

Milano, il “Curvo” di City Life accoglie i primi dipendenti

Il "Curvo" di City Life, ovvero l'ultimo grattacielo firmato Daniel Libeskind, apre le sue porte ai primi dipendenti che occuperanno i nuovi uffici nel...

Ricciardi: «Integrare le misure del Dpcm a Milano»

Il consulente del ministro della Salute Walter Ricciardi è intervenuto durante la trasmissione Agorà chiedendo che le misure previste dal nuovo Dpcm vengano integrate...

M4, salari “da fame” per gli operai del cantiere

Della M4 se n'è parlato moltissimo negli ultimi mesi: i disagi creati ai commercianti della zona, i ritardi sulla fine dei cantieri ed i...

Potrebbe interessarti