7.8 C
Milano
05. 12. 2021 14:58

Quanta musica nell’aria: a Milano torna JazzMi, con oltre 400 eventi. Il calendario

Quattrocento eventi in tutta la città con JazzMi: cuori pulsanti alla Triennale e al Blue Note

Più letti

JazzMi riparte da quattrocento eventi sparsi per tutta la città e oltre, coinvolgendo anche alcuni comuni dell’hinterland. Fino al 31 ottobre il festival avrà il compito di trascinare la ripresa del settore della musica dal vivo proponendo una scorpacciata di musica jazz.

JazzMi, una scorpacciata di jazz a Milano

I due punti di riferimento sono la Triennale e il Blue Note, ma la rassegna è anche l’occasione per far conoscere tanti altri locali, teatri, luoghi al chiuso e all’aperto molto diversi fra loro, che attendevano da tempo di essere ripopolati dal pubblico. I concerti sono in parte a pagamento e in parte gratuiti, tutti con prenotazione obbligatoria.

jazzmi

Il jazz è un genere “inclusivo”, che accoglie musicisti di diversa provenienza geografica e artistica. Così JazzMi 2021 ospita da Vinicio Capossela (il concerto del 29 ottobre è sold out) al quartetto americano Broken Shadows, dal cubano Roberto Fonseca ad Alex Britti con Flavio Boltro. Attorno al festival ruotano tantissime iniziative consultabili su jazzmi.it, fra le quali la rassegna cinematografica Jazzmi Movies dell’Anteo e gli incontri con gli artisti e giornalisti alla Cascina Nascosta del Parco Sempione.

VENERDI’ 22 DA INTRA AI RADIOHEAD

L’inaspettato duo fra il maestro Enrico Intra e la giovane contrabbassista Margherita Carbonell è atteso alle 19.00 al Teatro Puntozero, presso il carcere minorile Beccaria. Ingresso gratuito con prenotazione su dice.fm. Alle 20.00, alla Triennale, Paolo Angeli reinterpreta i Radiohead con la sua “chitarra sarda preparata”. Biglietti su vivaticket.it.

SABATO 23 IN BICI E POI…INCOGNITO

Nei weekend, lungo la ciclovia AbbracciaMi la Mefisto Brass Band accompagna con fiati e grancassa gli spettatori in bici. L’itinerario di oggi va dalla Bovisa a Sesto. Ingresso gratuito con prenotazione su dice.fm. Tony Momrelle, ex cantante degli Incognito, si esibisce al Blue Note in un doppio spettacolo, alle 21.00 e alle 23.00 (bluenote.com).

DOMENICA 24 AVANGUARDIE E IMBRUTTITI

Alla Triennale alle 15.00 Salis, Murgia, Angeli e Drake portano in scena “Giornale di bordo”, tra avanguardia jazz e suoni multietnici (vivaticket.it). Alle 21.00 Paolo Fresu è al Conservatorio insieme agli artisti della sua etichetta Tǔk Music (mailticket.it). Alle 20.30 e alle 22.30 il Blue Note ospita un monologo di Germano Lanzoni (bluenote.com).

LUNEDI’ 25 MUSICA OVUNQUE

La cantautrice Alea propone un mix di suoni fra soul, r’n’b e jazz. Si esibisce con The Sit alle 18.00 all’hotel Westin. Ingresso gratuito con prenotazione su dice.fm. “Night & day” è una rassegna che per tutta la durata di JazzMi si svolge in diversi locali sparsi per Milano. Oggi è la volta di LuBar, Moebius e Corte dei Miracoli.

MARTEDI’ 26 BOSSO E LUCIO

«Loro sono i musicisti che mi appagano di più sul palco, perché capaci di tirare fuori il suono che ho in testa». Fabrizio Bosso presenta così il suo quartetto che si esibisce alla Triennale alle 20.00 (vivaticket.it). Al Teatro Dal Verme va in scena “Anidride solforosa”, omaggio a Lucio Dalla con Peppe Servillo e il direttore Mario Tronco (ticketone.com).

MERCOLEDI’ 27 FRA FRESCHI E RINFRESCHI

La cantautrice francese Camille Bertault propone il suo jazz fresco e fuori dagli schemi, partendo da John Coltrane. In concerto al Blue Note alle 20.30 (bluenote.com). Un originale duo si esibisce al Teatro dal Verme alle 21.00: Alex Britti reinterpreta i suoi successi in chiave jazz accompagnato dal trombettista Flavio Boltro (ticketone.com).

GIOVEDI’ 28 TALENTI PIU’ O MENO GIOVANI

Classe 1981, il franco-israeliano Yaron Herman è considerato uno dei più apprezzati pianisti jazz della sua generazione. Lo si può ascoltare alla Triennale alle 20.00. Al Teatro Filodrammatici ogni giorno si svolge una rassegna dedicata a giovani talenti. Oggi dalle 20.00 suonano Francesco Zampini, Ferdinando Romano e Sophia Tomelleri (vivaticket.it).

VENERDI’ 29 GIORNATA CALEIDOSCOPICA

La Triennale alle 21.00 propone il duo francese composto da Émile Parisien & Vincent Peirani, che ci porta nel mondo del tango, e alle 23.00 il vibrafonista americano Joel Ross. (vivaticket.it). Al Volvo Studio Milano di via Gioia alle 20.30 va in scena “The last coat of Pink”, omaggio ai Pink Floyd. Ingresso gratuito con prenotazione su dice.fm.

SABATO 30 LA FEBBRE DEL SABATO JAZZ

Il celebre scrittore inglese Jonathan Coe è anche un compositore di musica rock. L’orchestra Artchipel, diretta da Ferdinando Faraò, la esegue alle 12.00 alla Triennale, location dove alle 20.00 Stefano Di Battista reinterpreta le composizioni di Ennio Morricone (vivaticket.it). Alle 20.30 e alle 23.00 il pianista diciottenne Joey Alexander è la star della serata al Blue Note (bluenote.com).

DOMENICA 31 ADA, THEO E L’HIP HOP AL CONSERVATORIO

Ada Montellanico, cantante e compositrice di esperienza, arriva alla Triennale alle 12.00 con il quartetto WeTuba; alle 19.00 si esibisce l’eclettico trombettista Theo Croker (vivaticket.it). Fra gli ultimi artisti ad esibirsi c’è Grandmaster Flash, uno dei fondatori dell’hip-hop. Dove suona? Al Conservatorio alle 21.00 (mailticket.it).

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...