Kiss
Kiss

Martedì, 2 luglio, sarà una data che rimarrà impressa nella memoria di migliaia di fan italiani. Dopo oltre 130 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, tra cui 30 dischi d’oro, 14 di platino e 3 multiplatino, i Kiss sono pronti all’addio. Martedì sera a Milano ci sarà l’unica esibizione italiana del nuovo tour che sta portando la famosa band in giro per il mondo per congedarsi dai fan.

I Kiss nascono nel 1973 per idea di Gene Simmons, il bassista che sul palco vestiva i panni del “demone”, e lo “starchild” Paul Stanley, voce e chitarra ritmica. Originariamente erano affiancati da Ace Frehley, chitarra solista e alla batteria da Peter Criss. Oggi, al loro posto, ci sono Tommy Thayer e Eric Singer.

End of the road è il tour di addio, iniziato lo scorso gennaio e che sta portando i Kiss, divenuti ormai leggende viventi, ad esibirsi in tutto il mondo. Prima di appendere gli strumenti al chiodo la rock band più famosa del pianeta ha intenzione di salutare personalmente i tanti sostenitori che in quarantasei anni di carriera si sono sempre dimostrati interessati ai loro lavori e amanti dei cambiamenti avvenuti durante la loro evoluzione stilistica.

Performance incredibili ed imprevedibili li hanno da sempre contraddistinti, rendendoli fin dagli esordi icone di quel rock pazzo e scatenato di cui spesso si parla ma che non tutti sono in grado di fare così egregiamente. Ogni concerto è un vero e proprio show, nel senso più completo del termine: facce truccate, luci, assoli, urla e volume a palla rendono ogni esibizione unica, coinvolgente ed indimenticabile.

Prima dell’esibizione salirà sul palco David Garibaldi, pittore californiano che sta accompagnando la band durante il tour. In meno di dieci minuti realizza graffiti dedicati agli artisti. In passato ha ritratto Snoop Dogg, Carlos Santana e Mick Jagger.

Martedì dalle 19.30
Ippodromo Snai – San Siro
Via Ippodromo 100, Milano
Biglietti: 92 euro su ticketone.it


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/