Una commedia trasversale. Capace poche di unire generazioni. Basti pensare che Aggiungi un posto a tavola, rappresentata per la prima volta nel 1974 e considerata ormai un classico della storia del teatro italiano, da oltre 40 anni viene rappresentata in tutto il mondo.

 

La più celebre commedia musicale di Garinei e Giovannini, scritta con Jaja Fiastri, con le musiche del grande Maestro Armando Trovajoli e le coreografie di Gino Landi, torna in scena da domani agli Arcimboldi.

La commedia di tutti: la trama

La storia narra le avventure di Don Silvestro, parroco di un paesino di montagna, che riceve un giorno un’inaspettata telefonata: Dio in persona lo incarica di costruire una nuova arca per salvare sé stesso e tutto il suo paese dall’imminente secondo diluvio universale.

Il giovane parroco, aiutato dai compaesani, riesce nella sua impresa, nonostante l’avido sindaco Crispino che tenterà di ostacolarlo in ogni modo e l’arrivo di Consolazione, donna di facili costumi, che metterà a dura prova gli uomini del paese, ma che si innamorerà di Toto e accetterà di sposarlo.

Giunto il momento di salire sull’arca, un cardinale inviato da Roma convince la gente del paese a non seguire Don Silvestro, accusandolo di pazzia, cosicché sull’arca, sotto il diluvio, si ritrovano solo lui e Clementina, la giovane figlia del sindaco da sempre perdutamente innamorata di lui.

Il giovane curato decide però di non abbandonare il suo paese e i suoi amici e Dio, vedendo fallire il suo progetto, fa smettere il diluvio. Per brindare al lieto fine Don Silvestro aggiunge un posto a tavola per “lui”.

Dal 17 al 26 gennaio alle 20.45
Teatro degli Arcimboldi
Viale dell’Innovazione 20, Milano

Biglietti: da 20 euro su ticketone.it

la commedia di tutti
la commedia di tutti