16.5 C
Milano
23. 09. 2021 04:47

Riscoprire Milano a piedi, ultimo appuntamento con le passeggiate BAM

Mi-Tomorrow ha partecipato ad una delle passeggiate BAM per scoprire lo sviluppo architettonico e sociale che ha interessato l’area di Porta Nuova e le caratteristiche che rendono la Biblioteca degli Alberi un parco unico nel suo genere. Vi raccontiamo il nostro giro.

Più letti

Mi-Tomorrow ha avuto l’occasione di partecipare ad una delle passeggiate BAM. In attesa del quarto e ultimo appuntamento con le passeggiate BAM Summer di domenica 27 settembre, vi raccontiamo la nostra esperienza.

Riscoprire Milano a piedi, ultimo appuntamento con le passeggiate BAM

Partecipare ad una passeggiata BAM Summer significa godersi una visita per conoscere la storia e la trasformazione degli spazi urbani attraverso lo sviluppo architettonico e sociale che ha interessato l’area di Porta Nuova, ma anche un’occasione ideale per scoprire le caratteristiche che rendono la Biblioteca degli Alberi un parco unico nel suo genere: un vero e proprio giardino botanico contemporaneo, in cui ogni spazio è progettato per accogliere attività all’aria aperta ed esperienze culturali.

passeggiata BAM - foto di Serena Scandolo
passeggiata BAM – foto di Serena Scandolo

All’insù. La visita, della durata di circa un’ora e un quarto, comincia nei pressi delle tre fontane centrali per spostarsi in circolo lungo tutta la piazza progettata dall’architetto argentino Cesar Pelli e che nel 2016 è stata premiata dal Landscape Institute come una delle piazze più belle del mondo. Accompagnati dalla guida, si sosta nei punti giusti che lasciano scorgere le angolazioni migliori per scoprire e fotografare i dettagli della Torre Unicredit, fino ad arrivare a scoprire il significato della prima opera d’arte urbana permanente di Alberto Garutti a Milano: i 23 tubi in metallo cromato ottone che collegano i diversi livelli della piazza e si incontrano salendo da Corso Como. La passeggiata prosegue di pari passo con il racconto dell’”Armonica”, dell’”Armadillo” e del “Termosifone”, i tre palazzi di design che circondano Piazza Gae Aulenti e che portano da un lato a Piazza Alvar Aalto, sulla quale svettano la Torre Solaria – il più alto edificio residenziale d’Italia – mentre sullo sfondo si staglia in tutta la sua iconica bellezza la Torre Diamante.

passeggiata BAM - foto di Serena Scandolo
passeggiata BAM – foto di Serena Scandolo

Bosco. Verticale e orizzontale. Passeggiando si arrivano a scoprire gli aspetti meno noti del Bosco Verticale, due torri di 76 e 100 metri progettate dallo Studio architettonico di Stefano Boeri Architetti: sui loro terrazzi crescono 800 alberi, 4.500 arbusti e 15.000 piante, corrispondenti a 7.000 mq di un normale bosco orizzontale. Ai loro piedi si stende BAM, il parco Biblioteca degli Alberi disegnato dallo studio olandese Inside Outside|Petra Blaisse e realizzato da COIMA per conto del Comune di Milano: un vero piacere per gli occhi sfiorare le sue perfette geometrie: cuore verde dello skyline innovativo di Milano, con i suoi 10 ettari di estensione e la sua straordinaria collezione botanica, è un esempio unico in Italia di giardino contemporaneo.

Passeggiata finale

Appuntamento domenica 27 settembre con il quarto ed ultimo tour dell’estate con le passeggiate BAM Summer: alle 15.30 e alle 17.30 visita guidata gratuita a cura di MAART (su prenotazione bam.milano.it) a Piazza Gae Aulenti, ai magnifici grattacieli che la circondano e al parco BAM che la collega con la zona Isola, per scoprire l’architettura e il design di Porta Nuova District e il patrimonio botanico della Biblioteca degli Alberi in versione fine-estate.

In breve

Milano, finalmente riapre la piscina Suzzani: terminato il restyling

La piscina Suzzani, il grande impianto in zona Niguarda circondato dal verde del Parco Nord di Milano, finalmente riapre....